“Vivere bene a Melito Porto Salvo”

“Vivere bene a Melito Porto Salvo”

“La Carta della qualità dei servizi rappresenta la migliore informazione per conoscere ed utilizzare al meglio i servizi di igiene ambientale offerti dall’ente”.

Innovazione nel comune di Melito Porto Salvo, come spiegato dallo stesso sindaco Giuseppe Iaria in quanto è stata consegnato ai cittadini “questo importante strumento elaborato dall’Ati Ased srl, Fata Morgana spa, RaDi srl, anche sulla base delle recentissime disposizioni di legge e unanimemente approvata dalla Giunta municipale. Si tratta di un vero patto tra i vari attori del servizio di igiene ambientale: amministrazione comunale, società dei servizi e utente. In essa vengono descritti i servizi che l’Ati dovrà svolgere e le relative modalità che ne garantiscono gli aspetti qualitativi e quantitativi”.

Nei giorni scorsi un gruppo di ragazze, che fanno capo all’Ased, l’azienda concessionaria del servizio, hanno consegnato questa brochure a tutta la cittadinanza melitese, corredata da una lettera firmata dal sindaco Iaria per garantire un’informazione dettagliata per aumentare la conoscenza dei servizi di igiene ambientale e per fare comprendere il senso e l’utilità di effettuare la raccolta differenziata.

Il comune di Melito Porto Salvo ha sposato in pieno la sfida della raccolta differenziata nonostante ancora non esista la cultura. Un processo lungo e difficile che, se darà risultati positivi, creerà non pochi benefici ai cittadini. “Infatti, grazie alla carta dei servizi – dichiara Iaria – tutti noi potremo far valere i nostri diritti e per vedere tutelata la nostra salute”.

Ci troviamo di fronte ad un nuovo rapporto con l’ambiente che dobbiamo salvaguardare per il bene della cittadinanza e per migliorare anche le condizioni di vivibilità. Basterà rivolgersi all’Ased  ed al documento in questione per avere delucidazioni in merito ai vari modi da utilizzare per espletare i rifiuti ingombranti e non.

La scommessa è partita e rappresenta un’autentica novità poichè “con il nuovo bando di gara e con la presente carta di qualità, possiamo dire che si è aperto un nuovo e migliore rapporto con la città. E’ logico pensare che l’amministrazione comunale – ha chiarito Iaria – si impegnerà ad adottare tutte le iniziative necessarie per adeguare le modalità di prestazione dei vari servizi alle nuove e diverse esigenze dei cittadini”.

Serve naturalmente l’intervento di tutti per evitare che il raggiungimento di grandi percentuali nella raccolta differenziata rimanga soltanto un miraggio. “L’obiettivo è l’erogazione del servizio di ottima qualità al minore costo. E’ ovvio che raggiungere gli obiettivi prefissati non può essere una esclusiva dell’Amministrazione comunale e dell’azienda concessionaria necessità dei gesti quotidiani della gente, consoni al senso civico”.

Non rimane altro che leggere attentamente, e mettere in pratica, tutte le direttive inserite all’interno della carta dei servizi che consta di 52 pagine a colori e pieno di immagini.

“Lo slogan dell’iniziativa che ci vede impegnati su più fronti – aggiunge l’amministratore unico dell’Ased, Saro Azzarà è Vivere bene a Melito. Abbiamo scelto questa frase perché tutti coloro che vivono in questo territorio devono sentirsi parte integrante della zona nella quale vivono. Nella brochure che le ragazze promoter hanno consegnato, c’è l’invito alla sensibilizzazione della cittadinanza a non deturpare l’aspetto paesaggistico della città con l’abbandono di rifiuti ingombranti o di rifiuti fuori dei cassonetti”.

Lo sguardo va oltre ed in proiezione futura poiché “si deve necessariamente sollecitare una più accurata differenziazione dei rifiuti e pubblicizzare i vantaggi economici – conclude Azzarà – e ambientali che derivano da essa. I cittadini potranno chiedere informazioni telefonando al numero verde gratuito che è stato predisposto (800.572060) ed ordinare il ritiro a domicilio dei rifiuti”.

Il bene per l’ambiente è importante e deve essere eseguito anche per evitare di incorrere nei controlli e rilevamenti che verranno effettuati a breve fa parte degli organi preposti che mireranno ad accertare le infrazioni compiute dai cittadini nella raccolta differenziata.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!