Ragazzini segregati in casa, arrestati parenti

operazione carambola

Questo post é stato letto 24650 volte!

carabinieri
carabinieri

I Carabinieri hanno arrestato a Gioia Tauro i parenti di alcuni ragazzi, di cui quattro minorenni, tra i quattro e gli otto anni, e uno affetto da problemi psichici e motori, che li tenevano segregati in una stanza. I ragazzi presentano serie difficoltà a muoversi e a parlare.

La Procura di Palmi ha disposto l’arresto della mamma dei bimbi, Giovanna Bevilacqua, di 45 anni; della nonna Fiorina Amato (60) e della zia, Angela Amato.

I giovani erano tutti al secondo piano di una delle 17 palazzine che formano il villaggio rom di Gioia Tauro.

Questo post é stato letto 24650 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *