Bonus sociale luce e gas: come cambiano i requisiti per ottenerlo

Bonus sociale luce e gas

Questo post é stato letto 2160 volte!

I rincari dei costi energetici degli ultimi anni hanno aggravato una situazione di evidente criticità per cittadini e imprese, già messi a dura prova dalla profonda crisi economica pandemica.

Come noto, il modo migliore per risparmiare sulle utenze rimane quello di adattare i propri consumi in maniera più virtuosa, evitando cioè gli sprechi ricorrenti nell’uso delle fonti energetiche, e confrontare le offerte gas proposte su ComparaSemplice.it, alla ricerca del contratto più favorevole.

Si può poi ben ricordare come, proprio per cercare di alleggerire la loro situazione e aiutare le famiglie in maggiore difficoltà, il governo con la Legge di Bilancio 2022 abbia stanziato un fondo con risorse finalizzate a contenere gli effetti degli aumenti delle bollette di luce e gas, tra cui spicca la presenza del bonus sociale, uno sconto in bolletta per tutti gli utenti che versano in condizioni economicamente svantaggiate.

Ma come cambiano nel 2024 i requisiti per ottenere il bonus sociale per le bollette di luce e gas? Come farne richiesta?

Come richiedere il bonus sociale luce e gas

Ricordiamo come dal 1 gennaio 2024 siano cambiati i requisiti per ottenere il bonus sociale, con ritorno delle soglie alle cifre ordinarie: l’Isee per ottenerlo non deve superare i 9.530 euro, mentre il dato sale a 20.000 euro per i nucleo familiari più nutriti (intendendo per tali quelli con oltre 3 figli).

È stato inoltre confermato il contributo di natura straordinaria, il cui importo incrementa sulla base della quantità di coloro che fanno parte della famiglia, e che è applicato in via automatica a coloro che già erano beneficiari del Bonus Luce, come sancito dalla Legge di Bilancio 2024.

Oltre a questi requisiti, per godere del bonus sociale è necessario essere intestatari di un contratto di fornitura elettrica, gas o idrica per la propria abitazione di residenza. Si consideri che ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus sociale per tipologia (elettrico, gas, idrico) per anno di competenza.

La richiesta del bonus sociale gas e luce

Per ottenere il bonus sociale gas e luce non occorre presentare alcuna richiesta, considerato che è stato attivato un sistema in grado di riconoscere in automatico lo sconto in bolletta se si posseggono i requisiti sopra indicati. Il bonus sarà dunque accreditato direttamente in bolletta.

Ad ogni modo, non vi sono automatismi assoluti: per conseguire il bonus è infatti ancora richiesta la compilazione della DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) per la richiesta dell’ISEE.

A quanto ammonta il bonus

Il bonus ha una validità pari a 12 mesi e ha un importo che dipende dal tipo di fornitura e dalla grandezza del nucleo familiare, con diversi range di applicazione.

In caso di Bonus luce il credito è infatti concesso da 180 a 600 euro per anno, mentre per il Bonus gas l’entità del contributo varia da 60 a 120 euro per anno. Infine, per il Bonus acqua l’importo è compreso tra 50 e 150 euro per anno.

Questo post é stato letto 2160 volte!

Author: Notizie Italia