Successo per gli eventi Natalizi della Pro Loco di Brancaleone

Successo per gli eventi Natalizi della Pro Loco di Brancaleone

Brancaleone ha vissuto il suo undicesimo Natale con eventi e manifestazioni che hanno caratterizzato il periodo. Complice anche un clima gradevole e la grande voglia di riprendere le attività che nei due anni trascorsi si erano interrotte a causa di restrizioni e DPCM che non consentivano lo svolgimento della manifestazioni programmate.

L’inizio del mese di dicembre è partito alla grande, con il 2 e 3 dicembre che ha visto l’arrivo dell’ennesimo Treno della Magna Graecia organizzato dall’Associazione Ferrovie Calabria che ha fatto tappa a Brancaleone in un itinerario fra profumi del Bergamotto ed il percorso Pavesiano urbano, che ha movimentato l’intera giornata per i turisti giunti da Catanzaro per ammirare le bellezze e peculiarità della cittadina.

L’8 Dicembre è stata la volta del piccolo presepe allestito nella “Grotta della Madonna del Riposo” a Brancaleone Vetus, sito che dall’Agosto scorso è sotto la gestione e tutela della Pro Loco mediante autorizzazione da parte della Soprintendenza ABAP – RC e VV. Un piccolo allestimento che ha attirato molti curiosi che sono andati a visitarlo durante i week-end di tutto il mese.

Il 13 Dicembre hanno firmato i contratti i nuovi volontari del progetto sperimentale del Servizio Civile Digitale, che hanno intrapreso un percorso che durerà 12 mesi, aggiungendosi agli ulteriori 6 volontari già attivi presso la sede della Pro Loco di Brancaleone da Maggio scorso.

Addobbata in tema natalizio dai Volontari del Servizi Civile Universale la ormai popolare Via Cavour con la sua piccola “Scala Pavesiana” che è stata ribattezzata per il periodo “scala dei baci” sotto un cuore fatto di vischio, che nella giornata del 18 Dicembre ha accolto l’iniziativa “Il Paese di Babbo Natale” che ha registrato un’ottima partecipazione, regalando ai bambini ma anche agli adulti qualche ora di serenità e spensieratezza sotto la neve artificiale, ma anche con Babbo Natale che ha regalato dolci e caramelle a tutti i bambini. Significativo è stato anche la partecipazione alla maratona Telethon  2022 con il presidio organizzato dai nuovi volontari del Servizio Civile Digitale che hanno presidiato anche Piazza Stazione nella serata del 22 Dicembre.

Il 22 Dicembre è stata la volta della Fiera dell’Artigianato e dei Talenti, che ha visto un gran numero di espositori, artigiani, aziende del territorio, la serata è stata allietata da giovani talenti Calabresi, fra cui ricordiamo la giovane promessa Giovanni Misiano di Brancaleone che ha aperto il concerto dell’artista della musica popolare emergente Davis Muccari che ha fatto ballare Piazza Stazione gremita di giovani e tante famiglie.

L’anno nuovo si è aperto con una tripletta di eventi che hanno caratterizzato gli ultimi scampoli del periodo natalizio che ha segnato successi e tanta partecipazione.

Il 4 Gennaio presso la Biblioteca Cesare Pavese è stato presentato un “Calendario Letterario” a cura di Rosanna Serrano, evento moderato dalla giovane Donatella De Angelis.

Il 5 Gennaio in occasione dell’evento organizzato e Patrocinato dell’Amministrazione Comunale con lo spettacolo comico di “Aldo al Quadrato”, è stata la volta della Befana, che è arrivata in piazza fra la gioia dei più piccoli che hanno ricevuto dolci e caramelle, all’ evento hanno anche aderito alcune attività commerciali, pizzerie, bar e pasticcerie che hanno proposto le loro specialità gastronomiche.

All’ evento hanno aderito giovani talenti locali fra i quali; Maria Pia Gullace, Giovanni Piemonte ed Elisa  Ambrogio che si sono esibiti sul palco intervallando gli sketch comici dei due attori reggini. 

Il 6 Gennaio si è concluso con la terza edizione di Nativity, il Presepe vivente ambientato presso i giardini della Storica Dimora del Confino di Cesare Pavese, sede ormai di grandi eventi culturali di spessore, che grazie al suo proprietario, Tonino Tringali, è ritornata ad ospitare il più dei caratteristici eventi che caratterizzano l’anno.

Il Presepe vivente con oltre 15 mestieri rappresentati, oltre 20 figuranti e 5 postazioni di degustazione di prodotti gastronomici della tradizione popolare locale, ha registrato un successo inaspettato, che conferma l’importanza della sinergia fra pubblico e privato che la pro loco ha messo in atto da anni di servizio e dedizione verso il paese di Brancaleone.

Un anno 2023 che si preannuncia movimentato sotto la sfera culturale e sociale, a cui i soci aderenti ed il direttivo sta lavorando all’espletamento della programmazione annuale.

Tracciando un rapido bilancio delle iniziative realizzate e messe in campo dall’ associazione, il 2022 è stato un crescendo di eventi che hanno coinvolto tutte le sfere sociali del piccolo paese costiero, che conferma quanto la pro loco sia punto nevralgico e Istituzionale in grado di catalizzare l’attenzione pubblica e mediatica degli eventi su tutta la fascia ionica.

Piccoli eventi, ma caratterizzati da un unico fattore denominatore; l’Amore e la dedizione verso il paese, che si regge sulle proprie forze e su quelle forze economiche che non provengono da contributi da Enti pubblici, ma che si auto finanziano da soli e che spesso sono in grado di ricreare quelle condizioni proficue di socializzazione e collaborazioni che rendono grande la cittadina, nel cuore e nell’animo delle persone che vi abitano.

Carmine Verduci

Nato a Brancaleone nel 1984, ha frequentato l'istituto d'arte di Locri. Artista e scrittore, ama la musica, la natura, la fotografia, la storia delle leggende Calabresi e dell'archeologia. Si occupa di divulgazione e promozione culturale dell'area grecanica e locridea, attraverso l'organizzazione di eventi culturali nella propria città e sul territorio.