Isola Capo Rizzuto (Kr), due arresti per estorsione

Nicola Pullano, trentanovenne, operaio, e Domenico Chiodo, cinquantunenne, muratore sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Isola Capo Rizzuto per estorsione. L’arresto é avvenuto in località Carbonara. Le indagini sono scattate a seguito della denuncia di un rivenditore di auto il quale ha riferito al comandante della stazione di essere stato contattato, circa un mese fa, dai due che si dicevano interessati all’acquisto di un veicolo. Una volta incontratisi con il rivenditore di auto, i due si sono indebitamente appropriati di un furgone, senza versare neanche un euro e riferendo al proprietario che, se avesse voluto riavere il mezzo, avrebbe dovuto versare loro la somma in denaro contante di 2000 euro. Il rivenditore ha infine riferito al maresciallo di aver stabilito, un incontro con i due malfattori, a Isola Capo Rizzuto, per consegnare loro il denaro e riavere il veicolo. All’appuntamento si sono presentati anche i Carabinieri che hanno arrestato gli estortori subito dopo la consegna della somma estorta, rinvenuta nelle tasche di uno dei due.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!