Varie denunce nel reggino per porto abusi d’armi e truffa

Varie denunce nel reggino per porto abusi d’armi e truffa

Otto persone sono state denunciate a Palmi, nel reggino, dai carabinieri per vari reati, tra i quali porto abusivo di armi e truffa. Le denuncie sono scaturite nel corso di servizi volti al controllo del territorio, estesi nei Comuni aspromontani limitrofi. Inoltre, oltre 600 i soggetti e i veicoli complessivamente sottoposti a controllo.

Tre le persone sorprese dai militari in possesso ingiustificato di armi e rinvenuto, in località Castellace di Oppido Mamertina, oltre a diverse munizioni da caccia ben occultate all’interno di un terreno, sottoposte a sequestro.

Denunciati, inoltre, dagli uomini dell’Arma, a seguito degli accertamenti esperiti, un 23enne per truffa per indebita percezione del reddito di cittadinanza, a causa di false attestazioni emerse sullo stato di famiglia oltre che una donna di Delianuova per l’indebita percezione del beneficio da circa tre mesi, essendo risultato avesse un’occupazione “in nero”.

E’ di circa 3000 euro l’ammontare erariale complessivo stimato ai danni dell’INPS.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.