Torrente Raganello in piena, ritrovati vivi tre dispersi

Torrente Raganello in piena, ritrovati vivi tre dispersi

Torrente Raganello in piena, il bilancio delle vittime della tragedia accaduta a Civita di Castrovillari, nel parco del Pollino, in provincia di Cosenza, è fermo a 10 persone morte.

Bambina in prognosi riservata

Sono in salvo e sono in buone condizioni di salute, tre pugliesi di 21, 22 e 23 anni, che erano inseriti nella lista delle persone disperse dopo la piena del torrente Raganello. I tre giovani si erano accampati in località Valle d’Impisa.

Sono in totale 23 le persone già tratte in salvo. Le persone ricoverate sono 11 e si trovano negli ospedali di Castrovillari e di Cosenza ed uno a Rossano. Tra le persone tratte in salvo c’è una bambina di otto anni e un bambino che però sembra essere in buone condizioni. La bambina di 9 anni, rimasta coinvolta nell’incidente del Raganello, è stata trasferita dall’ospedale di Cosenza al Policlinico Universitario Gemelli di Roma. Da quanto si apprende è ricoverata nel reparto di Terapia Intensiva Pediatrica, per insufficienza respiratoria acuta da inalazione di acqua fangosa. La prognosi è riservata.

Torrente Raganello in piena, identificate le vittime

Nel corso di una conferenza stampa in prefettura, a Cosenza, sono stati resi noti i nomi delle 10 vittime della tragedia: la guida, unico calabrese, Antonio De Rasis, 32 anni; Paola Romagnoli, 55 anni, di Bergamo; Gianfranco Fumarola, 43 anni, di Martina Franca (Taranto); Miriam Mezzolla, 27 anni, di Taranto; Claudia Giampietro, 31 anni, di Conversano (Bari); Maria Immacolata Marrazzo, 43 anni, di Ercolano (Napoli); Carmela Tammaro, 41 anni, di Napoli; Antonio Santopaolo, 44 anni, di Napoli; ed infine, Carlo Maurici, 35 anni, di Roma e Valentina Venditti, 34 anni, di Roma.

Il Ministro Costa a Castrovillari

A Castrovillari è arrivato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, in visita ai feriti in ospedale.

“Ho voluto fortemente essere qui, accanto a queste persone sofferenti, per far sentire anche alle loro famiglie la vicinanza non solo mia ma di tutto il governo”. Questo il messaggio scritto da Costa su Facebook.

Il ministro dell’Ambiente si è poi recato a Civita.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!