Rossano, sequestrati fuochi d’artificio

Questo post é stato letto 27400 volte!

di Francesco Iriti

La guardia di Finanza di Rossano ha sequestrato otto tonnellate di fuochi d’artificio e arrestato due persone. I fuochi sono stati trovati in un capannone all’interno di 300 scatoloni a Trebisacce nel corso di una serie di controlli finalizzati proprio a prevenire la vendita di botti illegali. L’ammontare dei botti é di circa tre milioni di euro. I due arrestati, F.U, e A.M, entrambi di 34 anni, sono accusati di detenzione di materiale esplodente e di commercio di fuochi pirotecnici senza autorizzazione. Dalle prime indagini é emerso che parte dei botti arrivavano dalla Campania, ma ce n’erano anche di importazione cinese.

Questo post é stato letto 27400 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *