Rende (CS), il Maestro Paolo Vivaldi ospite al Tau

Rende (CS), il Maestro Paolo Vivaldi ospite al Tau

eadv

La programmazione curata dal Centro Arti Musica e Spettacolo al Teatro Auditorium dell’Università della Calabria prosegue con una serata dedicata ad un ospite d’eccezione, il Maestro Paolo Vivaldi, uno dei maggiori compositori italiani contemporanei di musica per il cinema, il teatro e la televisione. Martedì 9 maggio, a partire dalle ore 18:30, a conclusione di un laboratorio realizzato con gli studenti Unical, Paolo Vivaldi sarà protagonista di una serata dedicata a immagini e musica.

Paolo Vivaldi si esibirà nella sua performance “Il suono dell’immagine”, all’interno della quale musicherà dal vivo alcune scene tratte da film per i quali ha curato la colonna sonora. Tra questi: il celebre tema del film “Non essere cattivo” di Claudio Caligari (per il quale Vivaldi è stato candidato ai David di Donatello 2016); il tema portante di “Il permesso. 48 ore fuori” (ultimo film di Claudio Amendola in questi giorni nelle sale); e inoltre musiche tratte dalle colone sonore di alcune fiction realizzate da Vivaldi per Rai 1, come quella dedicata a Pietro Mennea. Ad accompagnare Vivaldi in questa performance ci sarà il suo braccio destro Alessandro Sartini, ed alcuni musicisti calabresi, con i quali Vivaldi ha già collaborato, come Mirko Onofrio e Alessio Calivi.
Tra le altre colonne sonore composteda Paolo Vivaldi, delle quali cura personalmente la direzione orchestrale , ricordiamo, per la televisione quelle per: “De Gasperi” ed “Einstein” di Liliana Cavani, “Rino Gaetano” di Marco Turco con Claudio Santamaria, “David Copperfield” di Ambrogio Lo Giudice, “Olivetti, la forza di un sogno” di Michele Soavi, “K2. La montagna degli italiani” di Robert Dornhelm, “Barabba” di Roger Young, “Edda Ciano e il Comunista” e “Gli anni spezzati” di Graziano Diana, “La leggenda del bandito e del campione” e “Luisa Spagnoli” di Lodovico Gasparini, “Pietro Mennea. La freccia del Sud” e “Boris Giuliano” di Ricky Tognazzi. Per il cinema ha composto le musiche dei film: “Ghost Son” di Lamberto Bava, “Salvatore questa è la vita” e “La bella società” di Gian Paolo Cugno, “Maternity Blues” di Fabrizio Cattani e “Non essere cattivo” di Claudio Caligari. Delle sue numerose musiche per il teatro citiamo: “Una tragedia reale” per la regia di Giuseppe Patroni Griffi, “Zio Vania” di Sergio Fantoni, “Shakespeare Re di Napoli” di Ruggero Cappuccio, “Tre sorelle” di Cechov, di Maurizio Panici, “L’avaro” di Moliére con Lello Arena, con la regia di Claudio di Palma.
Tra le sue ultime, fortunate, collaborazioni ricordiamo la colonna sonora dello spettacolo “Il canto delle sirene”, prodotto dal Teatro Stabile di Catania e interpretato da Luigi Lo Cascio e la colonna sonora dello spettacolo “Il genio dell’abbandono”, con la regia di Claudio Di Palma, realizzato per il Teatro Mercadante di Napoli; nonché le musiche dell’ultimo film di Simona Izzo, “Lasciami per sempre”, con Barbora Bobulova, Myriam Catania e Max Gazzè.
Il programma prevede,inoltre, l’esito finale del laboratorio “Musica per immagini e immagini per musica”, con la sonorizzazione dal vivo dei video realizzati appositamente dagli studenti, le cui colonne sonore sono state composte, sotto la giuda di Vivaldi, durante il laboratorio.

Il lavoro con gli studenti ha previsto una prima fase dedicata alla realizzazione dei corti, svoltasi in collaborazione con il Laboratorio di “Analisi dell’immagine” tenuto dal docente del Dams Bruno Roberti. Gli studenti che hanno aderito a questa prima fase hanno realizzato dei brevi corti, tutti dedicati agli animali. Si è venuto così a creare un piccolo bestiario, rigorosamente muto, con protagonisti rondini, leoni, gatti, mucche e animali da cortile. Nella seconda fase del laboratorio, che si sta svolgendo in questi giorni all’interno degli spazi del Tau, gli studenti che hanno realizzato i video sono stati affiancati dai loro colleghi con competenze musicali che, sotto la guida del Maestro Vivaldi e dei suoi assistenti (i musicisti Alessandro Sartini ed Alessio Calivi), ne stanno componendo ed arrangiando le colonne sonore.

L’ingresso alla performance del 9 maggio è libero.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!