Operazione “Cerbero”, 14 arresti per sfruttamento della prostituzione

Questo post é stato letto 27430 volte!

Quattordici ordinanze di custodia cautelare in carcere, sono state emesse dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari (Cosenza) a carico di altrettante persone accusate di far parte di una organizzazione dedita allo sfruttamento della prostituzione. L’organizzazione operava nelle zone della sibaritide e del comprensorio del Pollino. Gli arrestati sono italiani, albanesi e romeni e rientrano all’interno dell’operazione denominata “Cerbero”.
Le indagini fanno emergere una situazione che vede donne ridotte in schiavitù, costrette ad abortire o ad avere rapporti sessuali nonostante la gravidanza.

Questo post é stato letto 27430 volte!

Author: Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *