Omicidio Novelli, si indaga anche su moventi diversi dalla ‘ndrangheta

di Francesco Iriti

Nel corso delle indagini dell’omicidio avvenuto la scorsa notte,  lungo la strada d’ingresso del villaggio turistico di Marina di Sibari,  gli investigatori valutano anche e soprattutto moventi diversi dalla ‘ndrangheta per fare luce sulla morte di Gaetano Novelli, 47 anni, di Cassano Ionio.

 Gli uomini del Commissariato di Castrovillari, coordinati dal vice questore Giuseppe Zanfini, stanno valutando anche la pista passionale e d’una vendetta legata all’usura . Novelli, sposato e padre di due figli, e’ stato raggiunto da due colpi di pistola calibro 7,65 :uno al tronco e un altro, mortale, al capo.

 Il quarantasettenne, che probabilmente aveva un appuntamento con quello che poi si e’ rivelato il suo assassino, e’ morto sul colpo ma l’auto ha marciato senza guida per qualche centinaio di metri prima di schiantarsi e fermarsi contro un muro che costeggia la carreggiata stradale.

 Quando Novelli intuisce che e’ finito in trappola   prova, inutilmente, a scappare.

Proprio per usura l’uomo, considerato dagli inquirenti un boss emergente dei clan sibariti, era stato condannato a nove anni lo scorso marzo dal Tribunale di Castrovillari.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!