Fiera Sant’Orso di Aosta: presente la provincia di Cosenza

Fiera Sant’Orso di Aosta: presente la provincia di Cosenza

la mostra alla fiera di Aosta_Cosenza

Conclusasi da poco la millenaria Fiera – Mostra Mercato di artigianato artistico e cultura popolare di Sant’Orso ad Aosta, la delegazione chiamata a rappresentare la Provincia di Cosenza in uno degli appuntamenti culturali più attesi dell’anno in Valle d’Aosta, si gode l’immenso successo che il “punto informativo” calabrese, allestito in una sala del Palazzo Municipale nella centralissima Piazza Chanoux, cuore pulsante dell’evento, ha avuto all’interno dell’iniziativa e gli attestati di stima e collaborazione scambiati con l’amministrazione locale, in particolar modo in tema ti mercato del lavoro.

La “trasferta” aostana, infatti, ha profondamente rafforzato la rete di rapporti istituzionali tra Provincia di Cosenza e Valle d’Aosta, basati, anche, sulla forte presenza nella regione di comunità calabresi, in particolar modo quelle originarie del tirreno cosentino (Belvedere Marittimo, Diamante, Santa Maria del Cedro, …), lo sviluppo di una collaborazione con gli organismi dei settori dell’artigianato artistico ha inoltre focalizzato l’attenzione comune verso la promozione di politiche votate al lavoro mediante l’istituzione di tirocini formativi riconosciuti e periodi d’apprendistato in valenti aziende valdostane, opportunità queste previste dall’iniziativa “Lavoro & Sviluppo 4”  pensata per i disoccupati delle Regioni Convergenza.

La partecipazione  all’evento alla cui inaugurazione – insieme alla delegazione guidata dal Consigliere Provinciale Ernesto Magorno – hanno presenziato,  tra le altre autorità,  il Sindaco del Comune di Aosta Bruno Giordano, l’Assessore Comunale ai Servizi Sociali Marco Sorbara ed il Presidente della Regione Valle d’Aosta on. Augusto Rollandain, ha avuto una notevole risonanza politica e culturale mirando a creare un ponte di costruttive opportunità tra due realtà dalla fortissima spinta identitaria, legate entrambe alla propria tradizione artistica e alla propria storia ed è in quest’ottica che grandissima soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Provincia di Cosenza on. Gerardo Mario Oliverio, assente per impegni istituzionali: “sono risultati come questi, che gettano basi solide e reali per la costruzione di percorsi di formazione e tirocini anche in mobilità geografica con la possibilità di aumentare l’occupabilità soprattutto per i nostri giovani, che rendono il giusto merito alla conduzione virtuosa della nostra amministrazione e all’impegno costante e lungimirante dei suoi dirigenti e funzionari”.

Presso il Dipartimento del Lavoro e della Formazione Professionale della Regione Valle d’Aosta, infatti, si è svolta la  riunione cardine della trasferta cui hanno partecipato Roberto Vicquery – Direttore Generale dello stesso Dipartimento;  Edda Crosa – Direttore  Assindustria Valle d’Aosta;  Claudia Carnevali – Segretaria  Camera di Commercio Valdostana; Cesare Grappein – Segretario CNA  Regione Valle d’Aosta;  Ivana Bordato – Coordinatrice  progetto “Lavoro e Sviluppo 4” Piemonte e Valle d’Aosta  e la nostra delegazione composta da Luigi Novellis – Dirigente Settore Mercato del Lavoro; Raffaele Bennardo Responsabile di Servizio; Giovanni Cesario Funzionario; Gianfranco Straface – Amministratore piattaforma web tirocini.

Alla delegazione, nonostante il giorno non lavorativo per gli uffici valdostani, è stata riservata una particolare accoglienza dallo stesso Direttore Vicquery che ha messo a disposizione la propria struttura evidenziando l’importanza  della trattazione delle  politiche attive interregionali a cui bisogna accostarsi  partendo da piccoli numeri per raggiungere risultati positivi. I rappresentanti delle Associazioni di categoria partecipanti  hanno posto in evidenza la necessità di analizzare i fabbisogni professionali delle aziende e di confrontarli con i profili di orientamento  degli aspiranti tirocinanti. La rappresentante di Italia Lavoro SpA si è soffermata sui risultati positivi già ottenuti con altre iniziative analoghe ed ha evidenziato che maggiore è stata l’efficacia degli  incroci  tra domanda e offerta più positiva è risultata l’incidenza delle politiche attive. La rappresentante della Camera di Commercio Valdostana ha manifestato vivo interesse per l’iniziativa ed ha assicurato la divulgazione della stessa tra le diverse aziende.

Il Consigliere Provinciale Ernesto Magorno, ha, poi ,commentato con grande entusiasmo la conclusione della tre giorni valdostana: “con questa partecipazione all’evento della Fiera di Sant’Orso la  Provincia di Cosenza ha continuato a creare rapporti indelebili tra le istituzioni e  le comunità calabro – valdostane. Oltre ai partecipati  incontri istituzionali, alle attività collaterali come la mostra artistica, un solo dato basta per dimostrare la riuscita dell’iniziativa: il nostro Punto Informativo, nella sola mattinata del primo giorno dell’evento, ha registrato una presenza di oltre 2000 visitatori provenienti anche da oltre regione. Certamente la  posizione strategica che il Sindaco di Aosta ci ha riservato, il Palazzo Comunale nella  centralissima piazza Chanoux, ha facilitato tutto questo; ma l’attrazione maggiore dei visitatori è avvenuta grazie alla qualità dell’allestimento dello stesso  Punto Informativo che  ha  saputo divulgare un efficace messaggio  sulla qualità del lavoro dell’artigianato e del turismo cosentino.”

Tra le attività collaterali  è stata anche allestita una mostra dedicata ai paesaggi calabresi intitolata “Luce del Mediterraneo. La Calabria negli occhi e nel cuore” con gli acquarelli, i pastelli e gli acrilici di Gioacchino Lamanna alla cui inaugurazione sono stati presenti Ernesto Magorno Sindaco di Diamante e  Consigliere Provinciale; Mario D’Aprile Vice Sindaco del Comune di Belvedere M.mo; Bruno Giordano Sindaco di Aosta;  Aurelio Marguerettaz  Assessore  turismo, sport, commercio e trasporti  della Regione Valle d’Aosta.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!