Tiriolo (CZ): Primo Maggio dedicato ai giovani

Tiriolo (CZ): Primo Maggio dedicato ai giovani

L’associazione “Punto di vista” in collaborazione con il Comune di Tiriolo, la consulta giovanile comunale, l’associazione “Chiave di sol” e il patrocinio della CGIL Provinciale, organizza per il secondo anno il “1°Maggio a Tiriolo”: un Primo Maggio dedicato ai temi del lavoro con un occhio di riguardo ai giovani e alla loro energia.
Inizio alle 17.00 in Piazza Italia con la presentazione della “carta dei diritti universali del lavoro” organizzata con la segreteria provinciale CGIL di Catanzaro per parlare di giovani e lavoro: saranno presenti Rosario Strazzullo (area contrattazione cgil nazionale), Giuseppe Valentino (cgil Catanzaro) Raffaele Leone (rappresentante della consulta giovanile) e Giuseppe Lucente (Sindaco di Tiriolo).

A coinvolgere la piazza 3 realtà musicali “made in Calabria”.

Saliranno sul palco del 1° Maggio di Tiriolo dalle 19.30 i MARVANZA REGGAE SOUND – “Ironia e rabbia si mescolano in un mix esplosivo e colorato per disegnare la realtà che ci circonda, offrendo al pubblico un’arma per sconfiggere il silenzio assordante che ingoia la nostra terra, generando violenza e povertà sociale”.
Il loro duro lavoro è stato premiato nel 2010 con la partecipazione all’evento musicale più importante dell’anno per risonanza mediatica e successo di pubblico: il Primo Maggio in Piazza San Giovanni a Roma, in diretta su Rai tre.

I MUSICANTI DEL VENTO – I Musicanti del Vento nascono nell’inverno del 2008. Da subito all’iniziale matrice “popolare” affiancano delle loro composizioni inedite che nel 2009 danno vita al primo album: “Anime Deserte”,  album in cui ancora si evince un forte richiamo all’etnicità calabrese. In questo stesso anno ottengono le prime soddisfazioni nazionali, partecipando prima alle finali del “Biella Festival” e poi al “Musicultura Festival”.
Le conferme sono tante, così come l’esigenza di ricercare nuove espressioni artistiche; è così che nel 2010, viene edito il secondo album :“L’Isola dei Burattini”, una prospettiva ed una dimensione decisamente a carattere più nazionale, uno sguardo da occhio esterno sul mondo, su i suoi meccanismi assuefacenti ed indolori  attraverso i quali ci si costringe la vita in una piatta favola già scritta. Proprio con un brano di questo disco (La cacca) gli MdV ottengono il 3° posto ed il premio miglior performance al “Lennon Festival” 2010. Con il videoclip del brano “Zappo la terra” vincono il “Gran Premio Manente”. Qualche mese dopo gli MdV approdano alle fasi finali del “Premio De Andrè”. Passati 3 anni dall’uscita dell’ultimo disco, nella primavera del 2015 escono con “Preferisco la cantina” prodotto dalla “Marasco Comunicazione” e distribuito dalla “I-Company”. Il titolo “Preferisco la cantina” nasce per esorcizzare l’idea che la cantina è solo luogo di bacco e baldoria, bevute e ubriachi. La cantina è vista come una piazza, un luogo di interazione sociale e contatto umano reale, non virtuale! Un luogo dove succedono tante cose e dove si intrecciano storie di gente di ogni provenienza e tessuto sociale. Amore, passioni, lavoro, inquietudini sociali, allegria e goliardia questa è la cantina raccontata dai musicanti. Successivamente arrivano 4° su oltre 700 partecipanti nel contest “1°MNext” del Primo Maggio di Roma.  L’estate 2015 è ricca di importanti eventi per i musicanti: l’apertura del grande Manu Chao in Calabria, il concerto al “Revolution Camp” di Paestum, il “Kaulonia Tarantella Festival”. Ad Ottobre vengono invitati al consueto appuntamento Nazionale del M5S ad Imola d’avanti ad un pubblico di 200.000 persone e in diretta su SKY, nello stesso mese tengono uno showcase al “Medimex” di Bari in rappresentanza del “1MNext” del Primo Maggio di Roma.

EMAN Amen TOUR – Oltre un milione e mezzo di visualizzazioni su YouTube conquistati con le sue sole forze, un’anima in continuo fermento, come la sua terra – la Calabria – e un’attrazione per la musica e per la scrittura che lo accompagna da sempre. È Eman, giovane cantautore in grado di catturare il suo pubblico con il rap, il reggae e i suoi testi profondi, impegnati e mai banali. Un cantautorato originale quello di Eman, pubblicato dalla SONY. Questa originalità compositiva incontra testi impegnati, spesso veicolo di messaggi di carattere sociale o di denuncia, ma anche ironici e provocatori. L’incontro di questi elementi da’ origine allo stile unico che contraddistingue da sempre il giovane artista.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!