Liceo Artistico Squillace (Cz), presentato progetto preliminare

Liceo Artistico Squillace (Cz), presentato progetto preliminare

Liceo Artistico Squillace. La costruzione del nuovo liceo artistico Squillace sarà realizzata su un’area a ridosso della vecchia SS 106 Ionica e in adiacenza ad una serie di servizi sportivi esistenti.

Soddisfatto il Presidente Enzo Bruno

Il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, affiancato dal vice presidente Marziale Battaglia e dai consiglieri provinciali Elisa Sacco, Riccardo Bruno e Ciccio Severino ha presentato il progetto preliminare della costruzione del nuovo liceo artistico Squillace.

“L’intervento – afferma  Bruno- rappresenta un obiettivo importante che l’Amministrazione provinciale di Catanzaro riesce a centrare in una fase complicata per gli Enti intermedi. Sia dal punto di vista economico che normativo. La Provincia di Catanzaro dimostra di essere capace di programmare ed investire fondi propri per migliorare e ammodernare il territorio”.

“Si tratta di un investimento importante di fondi provinciali che permetterà e favorirà l’aumento del flusso di iscrizioni. Ma anche il collegamento con le cittadine del circondario. Il nuovo liceo artistico si aprirà ad un territorio che va da Guardavalle Botricello e da Squillace saprà guardare le aree interne per diventare attrattivo e scongiurare l’abbandono e la dispersione scolastica”.

Sbloccate altre incompiute

Il presidente ha colto l’occasione per rimarcare l’intento della sua Amministrazione di superare lo stallo di opere importanti e lo sblocco di incompiute risalenti nel tempo; con l’impegno volto al recupero di risorse finalizzate alla ripresa dell’iter di realizzazione.

“Siamo riusciti a recuperare dieci milioni di euro per la Strada provinciale 25 che collega il Capoluogo all’entroterra Presilano. In questi giorni la commissione guidata dall’architetto Narciso sta valutando le offerte per affidare la progettazione preliminare. Siamo anche riusciti a sbloccare la realizzazione della strada a scorrimento veloce Germaneto-Catanzaro Lido. Bloccata in seguito ad un drammatico incidente sul lavoro in cui ha perso la vita un giovane operaio, ma anche a causa di difficoltà nei cantieri; proprio nei giorni scorsi il dirigente del settore Floriano Siniscalco ha firmato contratto con ditta Giustino. I lavori riprenderanno e si pensa di poter arrivare all’apertura della strada in autunno”.

In arrivo anche oltre dieci milioni di euro per l’edilizia scolastica

Tra le altre incompiute si ricordano poi, la strada del Medio Savuto e il ponte sul Savuto che attende di essere ricostruito dal 2008. Risorse in arrivo anche per l’edilizia scolastica: sette milioni e 200 mila euro per l’Istituto Campanella di Lamezia Terme. Cinque milioni di euro invece,  per le “scuole innovative” che interessano Catanzaro. Ed ancora due milioni e cento mila euro per la manutenzione delle scuole e un milione e cinquecento mila euro per l’Ipsia di Lameza Terme.

Cosa prevede il progetto del nuovo liceo artistico Squillace

L’intervento previsto per la costruzione del nuovo liceo artistico Squillace consentirà la dismissione dell’immobile occupato dall’Istituto d’Arte, di proprietà Comunale. L’istituto infatti non risponde più ai moderni standard di fruibilità e comfort. Ed, inoltre, comporta alti costi di gestione per le proprie caratteristiche costruttive.

Pertanto l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro ha predisposto la realizzazione di un nuovo istituto che possa avere le caratteristiche richieste dagli standard dell’edilizia scolastica moderna.

Si tratta di un progetto di “scuola innovativa” per quanto attiene alle “architetture” degli spazi interni ed esterni. In particolare, le architetture e gli spazi interni saranno progettati in modo da favorire l’introduzione di nuovi modelli di didattica digitale attiva e cooperativa. Ciò sarà possibile attraverso la realizzazione di spazi modulari e poli-funzionali.

Il progetto prevede gli spazi per il funzionamento dell’attività didattica:

aule normali (n.10), aule speciali (n.4), laboratori (n.6), sala espositiva o/e conferenze (n.1). E infine, spazi per attività di socializzazione e studio. L’assetto distributivo sarà realizzato su tre livelli con una modalità compositiva dei volumi ad uso scolastico ed a spazi di servizio.

Maristella Costarella

autore e collaboratore di ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!