Lamezia Terme (Cz), seminario su “Campagna Europea sulla manutenzione sicura 2010-2011”

 Oggi lunedì 4 ottobre si e’ svolto a Lamezia Terme presso la sala conferenze di Unioncamere Calabria il seminario su “Campagna europea sulla manutenzione sicura 2010-2011 – Ambienti di lavoro sani e sicuri.Un bene per te. Un bene per l’azienda” promosso da Unioncamere Calabria – Desk Enterprise Europe Network in collaborazione con la Regione Calabria e l’INAIL, punto focale nazionale per la campagna europea sulla manutenzione sicura coordinata dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro.

 Francescantonio Stillitani, Assessore al Lavoro della Regione Calabria –  ha rimarcato il grave momento di crisi che stiamo attraversando ed il rischio che si concretizzi nel ricorso all’utilizzo del lavoro nero o ad una superficiale valutazione dei rischi nei luoghi di lavoro.

 “La regione – ha dichiarato Stillitani – sta prevedendo anche sanzioni pesanti e barriere all’entrata per chi decide di partecipare ai bandi pubblici in modo da  stimolare le imprese ad essere in regola con i contratti di lavoro anche se rimane inteso che il vero problema da sciogliere è più che sanzionatorio di carattere culturale.”

“La numerosa partecipazione al seminario di studio – ha commentato Fortunato Roberto Salerno, Presidente Unioncamere Calabria – testimonia come quello delle morti bianche e della comprensione di una normativa non proprio agevole sia un problema particolarmente sentito. Sono fermamente convinto, ha proseguito Salerno, che il lavoratore che opera con le adeguate previsioni di sicurezza è messo nelle condizioni di aumentare e migliorare la propria produttività.

Ritengo oltremodo utili e importanti anche i controlli demandati agli ispettorati del lavoro ma soprattutto diventa fondamentale rafforzare l’impianto della formazione e dare agli imprenditori incentivi per acquistare attrezzature conformi alle normative sulla sicurezza.”

Il seminario ha offerto una disamina puntuale sui principali rischi chimici, fisici e batteriologici a cui è esposto chi si occupa di manutenzione, le malattie e gli infortuni professionali passando attraverso l’evoluzione normativa attinente la sicurezza nei luoghi di lavoro.

 Da un rapporto INAIL è emerso, inoltre, che l’andamento nazionale presenta un trend di diminuzione degli infortuni parliamo di 85 mila infortuni in meno nel 2009 rispetto al 2008 e che il 20% di questi infortuni sono legati proprio alla manutenzione e di questi ben il 15% sono di tipo mortale.

Al seminario sono intervenuti: Antonio CHIEFFALLO, Donatella TURBANTE, Pasquale SAMELE, e Angela GIOFFRE’  del Centro Ricerche Lamezia Terme, INAIL; Daniele GALOPPA, coordinatore C.T.E.R. (Consulenza Tecnica per l’Edilizia Regionale) INAIL Calabria e Rosella DI BENEDETTO, Coordinatrice CON.T.A.R.P. (CONsulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione) INAIL Calabria.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!