Gagliato (CZ), l’Amministrazione comunale ha aderito alla giornata mondiale per il cuore

Gagliato (CZ), l’Amministrazione comunale ha aderito alla giornata mondiale per il cuore

Il sindaco Fodaro e l'inferm. Giovanni Montepaone

L’Amministrazione Comunale di Gagliato ha aderito alla decima edizione della giornata mondiale per il cuore. Rilevazione gratuita della pressione arteriosa e distribuzione di materiale informativo nella sala consiliare. Dai dati forniti sul sito internet www.fondazionecuore.it, Gagliato risulta l’unico comune calabrese che ha aderito.

“IO LAVORO CON IL CUORE” questo è stato lo slogan della giornata mondiale per il cuore 2010, ideata dalla World Heart Federation, che si celebra ogni anno in oltre 100 paesi nel mondo. Sensibilizzare il mondo del lavoro è l’obbiettivo della campagna della Fondazione Italiana per il cuore che l’ha promossa in collaborazione con la Federazione di cardiologia e conacuore. Di questo è anche convinto il Sindaco di Gagliato Franco Fodaro, il quale insieme all’amministrazione comunale ha fortemente voluto aderire alla manifestazione organizzando una giornata di sensibilizzazione e informazione indirizzata a tutti i cittadini, che hanno avuto la possibilità gratuitamente di rilevare la pressione arteriosa e ricevere consigli per prevenire le malattie cardiovascolari.

Tuttavia,nonostante i molti successi che sono stati conseguiti nel campo della prevenzione cardiovascolare, è anche vero che tutt’oggi queste patologie rappresentano la prima causa di morte nei paesi occidentali. Solo in Italia, i decessi per malattie cardiovascolari nel 2009 sono stati 222.159 e ben 125.122 sono le donne. Gran parte di queste persone svolgevano un’attività lavorativa. Nell’Europa geografica si stima che i morti per patologie cardiovascolari siano circa quattro milioni l’anno.Un dato che supera quello di qualsiasi altra patologia. Per tutti lo stesso dramma. Per tutti la prevenzione può giocare un ruolo rilevate.

In realtà, i << responsabili >> di questo enorme numero di decessi sono conosciuti da tempo: colesterolo, fumo, ipertensione, diabete, obesità, sedentarietà, inquinamento. Sono questi i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari, e tutti tranne uno (il diabete) possono essere eliminati completamente. La chiave, quindi, riferisce ancora il sindaco è la prevenzione che insieme a un corretto stile di vita costituiscono gli strumenti portanti per ridurre queste malattie. Da questo nasce l’importanza di organizzare questi eventi, che hanno come obbiettivo la salvaguardia della salute pubblica.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!