Catanzaro, madre della bambina uccisa é incapace di intendere e volere

Morena Loprete, di 20 anni, imputata nel processo con rito abbreviato per l’omicidio della figlia di quattordici giorni uccisa a Catanzaro nel dicembre del 2008, era incapace di intendere e di volere. Queste le motivazioni scaturite dalla perizia disposta dal giudice per le udienze preliminari del tribunale di Catanzaro, Gabriella Reillo, dinanzi al quale è in corso il processo. Morena Loprete uccise la figlia scaraventandola a terra dopo una lite con il marito.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!