Caso Galluppi: aumentano i pericoli per i bambini

Caso Galluppi: aumentano i pericoli per i bambini

area liberale italia ok

area liberale italia ok

Oggi pomeriggio si terra’ una riunione del Consiglio d’Istituto presso il Convitto nazionale “P. Galluppi” di Catanzaro. Da tempo stiamo seguendo la vicenda inerente il Convitto nazionale “P. Galluppi” di Catanzaro e il “braccio di ferro” in atto ogni mattina fra i carabinieri operanti e i genitori degli oltre 600 bambini che vengono accompagnati a scuola.
Anche stamattina si e’ assistito alla solita “scena”. Alle ore 07:50‘ si presentano davanti la scuola due militari dell’arma i quali smontano alle ore 08:32‘ dopo l’entrata dai ragazzi nella scuola. Lo scopo del servizio? La tutela dei bambini? Il controllo del territorio? Niente di tutto cio’ ma l’applicazione rigorosa della c.d. “zona rossa” del lato sinistro ante edificio del Convitto.
Chi tenta di fermarsi, al sol fine di fare scendere i bambini, viene redarguito e prontamente multato come e’ avvenuto nei giorni addietro ad una mamma di bambino diversamente abile. Proprio stamani un genitore e’ stato costretto a portare suo figlio in braccio che aveva la gamba ingessata. Il genitore ha dovuto percorrere tutto il tratto del corso (dall’ufficio postale sino al portone d’ingresso) con il ragazzo fra le braccia. Una sola considerazione: no comment!
Ma vi e’ di piu’. Da quando e’ stata avviata l’operazione “zona rossa” si assiste ad un crescendo di pericoli per i bambini. Infatti i carabinieri operanti invitano le auto a defluire “sempre in avanti” e si aumenta la velocita’ di scorrimento, alcune auto sono costrette a soste degne dei migliori “pit stop” di formula uno e nessuno, ribadiamo nessuno, che si preoccupa di far attraversare i bambini in sicurezza sulle strisce pedonali poste davanti l’ingresso della scuola. Denunciamo con forza la situazione e invitiamo il Sindaco Sergio Abramo a voler intervenire prima che si verifichi qualche incidente che potrebbe coinvolgere i bambini del Galluppi. Oggi nella riunione del Consiglio d’Istituto si sollecitera’ una presa di posizione ufficiale dell’Organo consultivo scolastico.
Luigi Ciambrone
Presidente nazionale ALI
Category Catanzaro, Politica

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!