Il Presidente Scopelliti ha firmato i decreti di presa d’atto dello studio di fattibilità per realizzare le case della salute a Siderno e Chiaravalle

Il Presidente Scopelliti ha firmato i decreti di presa d’atto dello studio di fattibilità per realizzare le case della salute a Siderno e Chiaravalle

eadv
regione calabria

regione calabria

Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale – ha firmato, nella qualità di commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro dai disavanzi del settore sanitario, due decreti finalizzati alla realizzazione delle case della salute di Siderno e Chiaravalle. Si tratta, in pratica, della presa d’atto della delibera n.410 dello scorso 8 agosto dell’Asp di Reggio Calabria “di approvazione dello studio di fattibilità per la realizzazione della casa della salute di Siderno, Pisr rete regionale delle case della salute”.

L’altro decreto firmato dal Presidente Scopelliti riguarda “l’approvazione dello studio di fattibilità per la realizzazione della casa della salute di Chiaravalle” nell’ambito della riorganizzazione della rete di assistenza territoriale. Il costo complessivo dei lavori previsto dallo studio di fattibilità approvato dall’Asp di Catanzaro con delibera N. 2137/2012 ammonta a 8 milioni e 100 mila euro.

Il commissario ad acta ha, quindi, demandato al dirigente generale del dipartimento tutela della salute, responsabile di asse del por—fesr, la prosecuzione di tutte le procedure previste dai regolamenti comunitari in materia di organizzazione delle case della salute, per il tramite e di concerto con il responsabile dell’unità di progetto. Gli elaborati progettuali hanno avuto il conforto del dipartimento tutela della salute, supportato allo scopo dai pareri favorevoli espressi dal Formez e dall’apposito nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici del dipartimento lavori pubblici.

Il coordinatore per le attività relative alla realizzazione delle case della salute ed il subcommissario cui afferisce per competenza la materia, Luigi D’Elia, continueranno il lavoro di supervisione per la prosecuzione dell’iter finalizzato alla creazione delle 8 case della salute, individuate con il decreto del Presidente della Giunta dello scorso 21 dicembre che ha parzialmente rettificato la delibera della Giunta regionale del 4 novembre 2009.

Oltre a Siderno e Chiaravalle è prevista, infatti, la realizzazione delle case della salute a Praia a mare, Trebisacce, San Marco Argentano e Cariati in provincia di Cosenza e Scilla in provincia di Reggio Calabria nei siti degli ex presidi ospedalieri. Anche nel crotonese verrà realizzata una casa della salute nella piattaforma sanitaria di Mesoraca.

“Con questi provvedimenti proseguiamo lungo il percorso intrapreso per riorganizzare e rendere efficiente la sanità calabrese – ha affermato il Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti – con investimenti importanti che miglioreranno la qualità dei nostri servizi. Tra i concreti benefici da evidenziare il miglioramento dell’accessibilità al servizio pubblico, la riduzione dei tempi di risposta ed una maggior prossimità dei servizi ai cittadini, con la riduzione dei ricoveri impropri e della mobilità passiva ed una razionalizzazione dei costi di gestione delle strutture territoriali. Si concretizza, così, la riqualificazione della rete assistenziale che non prevede chiusure di ospedali ma la realizzazione, al loro posto, di strutture altrettanto importanti che garantiscono la tutela della salute dei cittadini in modo appropriato. E’ un altro importante passo in avanti per portare a termine quel percorso virtuoso che abbiamo avviato – ha concluso il Presidente Scopelliti – e che permetterà ai calabresi di avere un sistema sanitario in grado di fornire risposte alle proprie esigenze”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!