Calabria Etica: contributi alle vittime della criminalità e dell’usura

Calabria Etica: contributi alle vittime della criminalità e dell’usura

La Fondazione Calabria Etica ricorda che dal 15 settembre è possibile presentare le domande con la relativa documentazione per accedere ai contributi previsti dalla legge regionale n. 31/2008 in materia di vittime della criminalità e dell’usura.
I soggetti che possono presentare domanda  entro il 29 ottobre sono:
a)    Consorzi o cooperative di garanzia collettiva fidi, denominati “Confidi”, operanti sul territorio regionale e che abbiano costituito i fondi speciali antiusura;
b)    le associazioni e le fondazioni, operanti sul territorio regionale e iscritte nell’apposito  elenco tenuto dal Ministero dell’economia e delle finanze;
c)    Associazioni e organizzazioni antiestorsione;
d)    Fondazioni, cooperative sociali, organizzazioni e associazioni per la prevenzione del fenomeno dell’usura, purché iscritte nel registro istituito presso le Prefetture competenti;
e)     Enti, associazioni ed organizzazioni di assistenza e solidarietà a soggetti danneggiati da attività estorsive, operanti sul territorio regionale.

Dal 1 ottobre sino al 30 novembre,  invece, possono presentare domanda:

a)    soggetti che in ragione della loro qualità personale o dell’esercizio di attività lavorativa, commerciale, imprenditoriale, professionale, sindacale, sociale o culturale, risultino vittime di azioni della criminalità commesse nel territorio regionale e, in caso di morte, ai loro familiari, compresi i conviventi more uxorio.

b)     imprenditori e/o soggetti esercenti una libera arte, professione, o attività economica, che abbiano sporto alla competente autorità denuncia circostanziata di atti intimidatori ai danni della loro attività.

Le modalità per la presentazione delle domande sono indicate nell’apposito avviso pubblico diramato da Calabria Etica e pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 13 agosto 2010, nonché sul sito internet della Fondazione www.calabriaetica.org  e sul sito internet della Regione Calabria www.regione.calabria.it, nell’area bandi.

Attraverso questi specifici contributi, la cui erogazione è disciplinata da un apposito regolamento regionale, si intende venire incontro, con un sussidio economico, a tutti quei soggetti lesi da eventi criminosi, in modo che possano disporre di un minimo di aiuto per superare le difficoltà contingenti. Significativi sono gli interventi a favore delle associazioni ed organizzazioni antiusura che potranno beneficiare, sulla base di specifici progetti da loro elaborati, di risorse per svolgere attività di assistenza legale, psicologica ed informazione atte anche a prevenire e combattere il fenomeno dell’usura purtroppo diffuso anche in Calabria.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!