Calabria: risonanze magnetiche, M5S chiede spiegazioni

Questo post é stato letto 33660 volte!

I parlamentari M5s Dalila Nesci, Nicola Morra, Paolo Parentela e Federica Dieni, hanno chiesto, con una lettera, urgenti chiarimenti in merito al passaggio all’Asp di Reggio Calabria dei cinque macchinari di risonanza magnetica acquistati, via Consip, dall’Asp di Cosenza, originariamente destinati a strutture della stessa azienda: il poliambulatorio di Rende e gli ospedali di Rossano, Cetraro, Acri e Praia a Mare.
I parlamentari hanno dunque scritto al commissario alla sanità calabrese, Massimo Scura,che ha disposto il passaggio, al commissario dell’Asp di Cosenza, Gianfranco Filippelli, al governatore Mario Oliverio e al suo vice Antonio Viscomi, nonché al dg del dipartimento regionale per la tutela della Salute, Riccardo Fatarella.

“Va chiarito- spiegano in una nota- l’iter seguito per il passaggio dei due macchinari di risonanza magnetica da un’azienda sanitaria all’altra, che in astratto non è affatto consentito dalle norme. Nesci, Morra, Parentela e Dieni attenderanno risposta dagli interessati, prima di ulteriori azioni a tutela della legalità”.

Questo post é stato letto 33660 volte!

Author: antonio.albanese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *