Parco della Sila: il Tar rigetta le richieste della Miga

Parco della Sila: il Tar rigetta le richieste della Miga

Lungo la strada che costeggia il Parco Nazionale della Sila, per giungere alla discarica di Celico, non possono transitare autotreni e autoarticolati ma solo gli autocarri: lo ha deciso Il TAR dando ragione all’Amministrazione di Celico che, supportata da uno studio dell’Università della Calabria, ha imposto il rispetto del codice della strada anche su di un territorio che fino a poco tempo fa sembrava terra di nessuno.

Rimangono pendenti al TAR i ricorsi del CAP e del Comune di Rovito, al quale dovrebbe aggiungersi anche il Parco Nazionale della Sila, per annullare il rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale per i prossimi 10 anni.
Nel frattempo le Amministrazioni Presilane hanno confermato che approveranno nel primo consiglio utile la delibera che denuncia la presenza di odori nauseabondi provenienti dalla discarica di Celico e chiede alla Regione la sospensione dell’AIA per giungere alla definitiva chiusura dell’impianto.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!