Anche in Calabria potremo cercare di risolvere il problema del randagismo

Anche in Calabria potremo cercare di risolvere il problema del randagismo

Da anni il P.A.I. Partito Animalista Italiano, si batte per i diritti dei deboli , per la scienza vera, per l’ambiente e per cambiare le cise. Membro italiano di Animal Politics EU e partecipe alla creazione del “Manifesto Animalista Europeo”, il Partito Animalista Italiano è stato fondato il 4 luglio 2006 dall’avvocato e attivista per i diritti animali Cristiano Ceriello, regista di diversi documentari animalisti come Caccia SpA e Vegetarian Party. Gli obiettivi principali del Partito Animalista Italiano sono la Liberazione Animale e la salvezza del pianeta Terra dal riscaldamento globale.

Nel 2019, il Partito Animalista Italiano, con Cristiano Ceriello capolista in tutta Italia, ha partecipato alle elezioni europee ottenendo a livello nazionale una percentuale dello 0,6%, risultando il decimo partito politico Italiano per numero di preferenze.

Stavolta sarà presente in Calabria alle prossime elezioni regionali

La Calabria, tra le altre regioni del Sud, è una di quelle che ha sinora effettuato meno interventi normativi in favore del benessere animale, in particolare contro la “piaga” del randagismo, quello che spesso definiamo “sistema randagismo”, che non solo sta a cuore agli animalisti ma che con l’attuale sistema porta enorme spese alle casse erariali. Altresì, per noi che abbiamo a cuore la sostenibilità ambientale, in cui il primo fattore di inquinamento sono gli allevamenti intensivi, la ricchezza del nostro territorio da un punto di vista agricolo può sviluppare un importante turismo enogastronomico, considerando come all’estero è sempre maggiore la scelta vegetariana e la “voglia di Italia”, che trova nella Calabria una delle regioni più ricche per prodotti agricoli ed appunto enogastronomici.

Finalmente proposte e riforme a “costo zero”, e cioè che non incidano sulle casse regionali e proposte che, anche in un anno, possano portare la Regione a risparmiare sulle casse regionali e sviluppare l’immagine stessa della Calabria.

Non saranno solo proposte o promesse vane ed effimere

ma i candidati che, da anni hanno dimostrato in prima persona di lottare per i diritti dell’ ambiente ,si impegneranno realmente per ottenerle.

Finamente anche la Calabria farà parte dell’ Italia . Ci sarà anche qui un ” garante dei diritti degli animali” Ci sara un’ ambulanza veterinaria. Ci saranno sterilizzazioni gratuite
E ,sopratutto ,basta canili lager e prigioni per innocenti, solo Oasi Cinofile e Feline

 

Marilene Bonavita Belvedere
Delegata Ufficio stampa PAI prov . RC

Carmine Verduci

Nato a Brancaleone nel 1984, ha frequentato l'istituto d'arte di Locri. Artista e scrittore, ama la musica, la natura, la fotografia, la storia delle leggende Calabresi e dell'archeologia. Si occupa di divulgazione e promozione culturale dell'area grecanica e locridea, attraverso l'organizzazione di eventi culturali nella propria città e sul territorio.