Melito, successo per l’iniziativa: “Un calcio al carbone”

Questo post é stato letto 37260 volte!

Domenica 27 dicembre, l’iniziativa “Un calcio al carbone” è stata un occasione per fare un po’ di sport e contribuire a lottare, per una buona causa.

Il torneo organizzato dal Comitato Sportivo Italiano di Reggio Calabria e dal Coordinamento delle Associazioni dell’area grecanica per sostenere la battaglia contro la costruzione della centrale a carbone a Saline Joniche ha visto impegnate 4 squadre: Forum del terzo settore, Una città da #cambiare, Comitato dei sindaci per il No al carbone e Atletic Pallica.

sindaci-forum
Le quattro formazioni, espressione del mondo dello sport, dell’associazionismo, della politica e delle amministrazioni locali, hanno dato vita a un torneo con parecchi spunti interessanti, grande fair play, ma anche grande agonismo; per assegnare terzo e quarto posto sono stati necessari i rigori. Il risultato, dal punto di vista sportivo, è andato secondo i pronostici con la vittoria della formazione dell’Atletic Pallica, Clementina Tripodi ha ricordato come il CSI abbia voluto questo torneo per essere accanto a chi “gioca” e si mette in gioco per lottare per i diritti, ritenendo l’attività sportiva uno strumento educativo fondamentale,  per insegnare ai giovani che il rispetto delle regole e la partecipazione attiva sono l’unica arma di riscatto.

rigori

I rappresentanti delle squadre si sono dichiarati tutti soddisfatti e disposti a essere presenti in ogni occasione in cui ci si può impegnare per una giusta causa. Mario Alberti (Forum del terzo settore) ha dichiarato che la squadra è già pronta a prendersi la rivincita nel prossimo torneo. Il sindaco di Condofuri, Salvatore Mafrici, ha voluto sottolineare l’impegno preso insieme agli altri amministratori locali di ripensare alle proposte alternative al carbone. Insieme a lui, nella squadra del Comitato dei Sindaci per il No al carbone, sono scesi in campo il sindaco di Motta San Giovanni Paolo Laganà e l’assessore Barreca del comune di Condofuri. Un ringraziamento particolare va agli arbitri e alla società, che gestisce i campetti. Grazie a tutti quelli che ancora sostengono e sosterranno la battaglia del nostro territorio contro la costruzione della Centrale al carbone a Saline.

Questo post é stato letto 37260 volte!

Author: francesca

autore e collaboratore di ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *