Marcella Violi e il suo sogno del derby con lo Sporting Locri

Marcella Violi e il suo sogno del derby con lo Sporting Locri

Di seguito la nota di Mimmo Musolino, referente Comitato per la Costituzione “O.L. Scalfaro“ Melito P.S.:

La calabrese Marcella Violi, 25 anni, melitese di nascita ma cresciuta da sempre a Staiti, “centrale“ dei campioni della Lazio calcio a 5 femminile e della Nazionale Italiana calcio a 5, aspettava con ansia la partita contro lo Sporting Locri da quando questa squadra era arrivata in serie A, ed era la rivelazione del campionato, era il suo personale derby, e la partita era in calendario proprio domenica 10 gennaio e Marcella non vedeva l’ora di esibirsi al cospetto della “suo“ pubblico.

Difatti la prossima partita che lo Sporting Locri doveva disputare era proprio contro la squadra capitolina della Lazio, Campione d’Italia e vincitrice della Coppa Italia e della supercoppa italiana ed una delle più forti formazioni di calcio a 5 femminile che calcano i terreni di gioco in tutta Europa in questo momento.

Ma questo particolare non sarebbe una eccezionale notizia se nella squadra campione della Lazio una delle più forti giocatrici non fosse la “centrale“ Marcella Violi, l’Aquila bianco-celeste laziale che arriva dalle cime dell’Aspromonte e precisamente dal “nido“ di Staiti , la più piccola comunità del Parco Nazionale dell’ Aspromonte, dopo una militanza nella Pro-Reggina e con la conquista, anche con la squadra amaranto, del suo primo tricolore di Campione d’ Italia.

Marcella, tramite il padre Mimmo, ha espresso tutta la sua amarezza per la vicenda della colleghe calciatrici locresi e per i dirigenti dello Sporting Locri ed ha espresso il grande desiderio, come regalo per l’anno nuovo, di poter disputare la partita di campionato a Locri, regolarmente il 10 gennaio, e che nel frattempo tutta questa amara ed incredibile vicenda possa trovare una giusta soluzione con il ritorno dello Sporting Locri all’attività agonistica e, come ha dichiarato il presidente della Lazio, Valerio Piersigilli: “di poter trovare un clima di sicurezza e serenità e se questo mancasse propongo di sospendere il campionato affinché lo sport, tutto lo sport, non dimentichi…“

Ed in seguito, che venga mantenuta fede alla promessa del Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Carlo Tavecchio di fare giocare la prossima partita della Nazionale Italiana di calcio a 5 femminile (della quale la staitese Marcella Violi è un punto di forza) proprio a Locri come segno tangibile della considerazione che il calcio italiano ha per il calcio calabrese e reggino in particolare.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!