Melito P.S., il Giudice di pace si deve salvare

Questo post é stato letto 30080 volte!

L’accorato appello lanciato dall’ex assessore provinciale ed ex sindaco di San Lorenzo, nonche’ probabile candidato alla carica di sindaco del Comune laurentino alle elezioni amministrative del 31 maggio prossimo, dott. Bernardo Russo, è stato prontamente recepito dal Comitato per la di Difesa ed il Rispetto della Costituzione “Oscar Luigi Scalfaro”di Melito Porto Salvo.          

Lo stesso Comitato già in precedenza si era battuto affinchè la Città di Melito Porto Salvo e le altre Comunità del comprensorio dell’Area Grecanica, da Montebello Jonico fino a Palizzi non venissero private dell’importante presidio di Giustizia per come rappresentato dagli Uffici del Giudice di Pace.

“E’ auspicale , dichiara il referente del Comitato Mimmo Musolino , come semplice dovere civico e di rispetto verso le democratiche e civili istanze dei cittadini che si colga l’occasione del decreto mille proroghe approvato dal Parlamento per dare forza alla importante e prestigiosa proposta di riaprire gli Uffici del Giudice di Pace.

“I fatti, in questo ultimo anno , e nonostante l’impegno dei Giudici del Tribunale di Reggio Cal. , soprattutto i Giudici Onorarihanno dimostrato come il percorso della Giustizia sia diventato più impervio e quasi inaccessibile per il cittadini dell’Area Grecanica ai quali viene negato , in concreto , un primario e legittimo diritto sancito dai  principi fondamentali  della Costituzionee soprattutto all’ art . 3, e ciò in conseguenza della esecrabile soppressione della Sezione del Tribunale e degli Uffici Giudice di Pace.

“In considerazione, conclude Musolimo , che la scadenza per la  richiesta di  riapertura  di tale importante Ufficio  cade il 31 Luglio c.a. e che nel frattempoin alcuni  Comuni dell’area Grecanica e precisamente nei Comuni più popolosi di Montebello Jonico ( le nuove disposizioni  consentono il coinvolgimento dei Comuni limitrofi  )  e di Melito Porto Salvosede di Giurisdizione, ed inoltre di  San Lorenzo e Roccaforte del Grecoalla fine di Maggio si voterà per l’elezione del Sindaco e per il rinnovo delle rispettive amministrazioni comunali è necessario che le liste in competizione mettano al centro dei loro programmi elettorali l’impegno a sostenere la giusta e possibile riapertura alla funzionalità degli Uffici del Giudice di Pace , in un territorio nel quale la latitanza la soppressione di uffici giudiziari (la Sezione del Tribunale ) potrebbe rappresentare una ulteriore parvenza di arrendevolezza da parte dello Stato al cospetto delle consorterie criminali “.

 

Questo post é stato letto 30080 volte!

Author: Francesco

2 thoughts on “Melito P.S., il Giudice di pace si deve salvare

  1. Ciao , è perfettamente vero ! Ad iniziare dai locali dell’ormai , purtoppo , ex Tribunale sul Viale delle Rimembranze . Sarebbe veramente una ottima scelta , anche nel senso ” storico ” …… Grazie per l’attenzione

  2. Si può salvare ???
    Iniziamo dai Locali, ci sono tanti Locali del Comune che si possono dare senza pagare affitto ai soliti noti.
    Iniziamo a risparmiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *