Fare per Melito, idee e proposte dal convegno sull’agricoltura

Fare per Melito, idee e proposte dal convegno sull’agricoltura

eadv

Si è tenuto ieri, presso i locali della Sala Conferenze dell’ex Mercato coperto a Melito Porto Salvo, il convegno su “Agricoltura: strategie e piani di sviluppo del settore”.

L’evento, organizzato dal neo Comitato Civico “Fare per Melito” e patrocinato dall’Amministrazione comunale di Melito Porto Salvo, ha visto la presenza di numerosi esperti del settore.

Al tavolo dei relatori hanno presenziato il Direttore di Confagricoltura-Calabria, Angelo Politi, il Presidente di Confagricoltura Giovani Calabria, Giuseppe Barbaro,  il Sindaco Giuseppe Meduri, il Presidente e il Vice Presidente di “Fare per Melito”, Francesco Pizzi e Alfonso Laganà.

Assente per motivi personali l’Assessore Provinciale con delega all’Agricoltura, Gaetano Rao.

Ad aprire i lavori è stato il Presidente Francesco Pizzi, il quale ha illustrato quelli che erano i temi principali del convegno e ha affidato i saluti al primo cittadino di Melito Porto Salvo.

Meduri si è soffermato a parlare dell’importanza dell’agricoltura, soprattutto nelle nostre zone, fertili per l’oro verde, per i limoni e per l’olio e ha lanciato la proposta agli altri due sindaci presenti (Walter Scerbo, Sindaco di Palizzi e Salvatore Mafrici, Sindaco di Condofuri) di fare rete affinché venga attenzionato il problema della viabilità.

“Vorrei lanciare un invito ai giovani -afferma il Sindaco- ossia quello di non spaventarvi di avvicinarvi all’agricoltura, l’agricoltura offre tante soddisfazioni e io sono innamorato dei miei terreni anche se ho poco tempo per dedicarmi a questa arte”.

Subito dopo ha preso la parola il Presidente di Confagricoltura Giovani Calabria, Giuseppe Barbaro, il quale ha parlato dell’Anga, l’associazione di categoria per la rappresentanza dei giovani imprenditori agricoli aderenti a Confagricoltura. “Io sono Presidente regionale della Calabria all’interno dell’Anga. In Calabria muoviamo circa 60.000 occupati e produciamo, con tutte le aziende del settore agricolo, circa 2 miliardi di Pil. Questi sono dati confortanti e importanti, e per me è un onore poter riferire questi numeri perché significa che c’è una Calabria viva, c’è una Calabria vera, una Calabria che si sviluppa”.

“Negli ultimi anni -continua Barbaro– c’è stato il boom in Calabria delle Partita Iva, ciò significa che tanti giovani sono diventati imprenditori e questo per noi è gratificante. Ciò vuol dire che tanti giovani ce l’hanno fatta e sono riusciti nel loro intento e a dare lavoro ad altre persone”.

Barbaro riguardo all’oro verde afferma: “In questa fascia, sulle coste del gelsomino, la sfida che Confagricoltura ha lanciato in questi anni è stata quella che il bergamotto venisse coltivato, oltre che per l’essenza, diventata DOP, anche per l’uso finale di prodotto fresco, come bevanda, assieme alle arance, alle clementine […].

La sfida è stata quella di portarlo in altri paesi per farlo assaggiare come succo fresco. L’idea è stata geniale, anche per le sue proprietà organolettiche e nutrizionali. Questo sarà un volano di sviluppo per il territorio anche se serviranno alti professionisti che vendano il prodotto”.

Barbaro inoltre ha parlato anche del mandorlo, prodotto molto richiesto a Reggio Calabria negli ultimi anni.

A tal riguardo ha affermato: “Abbiamo presentato un progetto di filiera per il mandorlo, per rilanciare questa pianta che prima era caratterizzante per il nostro territorio. La richiesta parte dalle pasticcerie e dalla grande produzione di torrone nel nostro territorio”.

Il Direttore di Confagricoltura-Calabria, Angelo Politi, durante il suo intervento ha trattato il tema della Politica agricola comunitaria.

Politi ha anche rimarcato la battaglia di Confagricoltura sull’IMU agricola ritenendola una tassa illegittima poiché va a tassare un bene già tassato.

“Per quanto riguarda l’agricoltura nella nostra provincia –afferma Politi- c’è una riconversione del settore olivicolo e agrumicolo, c’è una buona realtà nella piana di Gioia Tauro che sta nascendo, ossia quella del melograno e, inoltre, si stanno facendo investimenti sulle colture delle bacche di Goji e per la produzione del mandorlo.

In Calabria c’è dinamismo e soprattutto un interesse particolare da parte dei giovani, a differenza di ciò che è avvenuto in passato”.

Durante il convegno sono intervenuti anche i Sindaci di Condofuri e di Palizzi ribadendo l’importanza dell’agricoltura nel nostro territorio.

Infine ha chiuso i lavori il Vice Presidente di “Fare per Melito, Alfonso Laganà.

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!