Marina di San Lorenzo: Paese al buio ed invaso dai ratti

Marina di San Lorenzo: Paese al buio ed invaso dai ratti

Il Movimento Sociale Italiano-Fiamma Tricolore Sezione di San Lorenzo, ha chiesto un incontro al Commissario Prefettizio, al quale sono state sottoposte, attraverso la nota inviata anche alla nostra redazione e di seguito riportata, le criticità di un comune che con pochissimi dipendenti non può assolvere ai servizi richiesti dai cittadini, stanchi ed esasperati dagli innumerevoli problemi – emergenza sanitaria e idrica dissesto del territorio e delle vie di comunicazione – che da tempo assillano il territorio nelle sue varie frazioni. Nella nota sotto indicata, viene messo in risalto il continuo mancato funzionamento dell’impianto di illuminazione pubblica nella frazione Marina di Via Salto Lavecchia ed il lasciare totalmente al buio il paese per ore e a volte giorni interi.

La nota

Movimento Sociale Italiano – Fiamma Tricolore  Federazione Provinciale di Reggio Calabria  Sezione di San Lorenzo Telefono: 329/4464349 – E-mail: sanlorenzo@fiammatricolorecalabria.it

San Lorenzo, 2 Novembre 2021

Ci sorprendiamo quando qualcuno ancora si stupisce per la gente che non va a votare? Chi non trova spiegazione all’astensionismo dell’elettorato è pregato di venire a visitare San Lorenzo. Non lo faccia però quando piove: bastano infatti pochissime gocce di pioggia per mandare in tilt di continuo l’impianto di illuminazione pubblica nella frazione Marina di Via Salto Lavecchia e lasciare totalmente al buio il paese per ore e a volte giorni interi. Lasciamo dunque immaginare quante volte ciò sia accaduto nelle ultime settimane di pioggia battente con continue segnalazioni da parte nostra al servizio di manutenzione per il ripristino dell’ illuminazione. Terminata la bella stagione sono andati via i turisti (sempre più inferociti) e sono arrivati nuovi visitatori: ratti enormi ed in gran numero infestano i luoghi di deposito dei cassonetti della spazzatura e le innumerevoli discariche abusive che si sono venute a formare sul territorio: solo una decina di giorni fa l’Anas, compiendo il minimo sforzo, ha fatto intervenire, dietro nostra richiesta scritta, la ditta per la pulizia della spazzatura di fronte le abitazioni nel tratto di SS106 tra Pilati e Arcigna senza però estendere la raccolta negli altri tratti che attraversano San Lorenzo. Avremmo insinuato in quel caso un minimo di speranza nei cittadini e non sia mai che ciò avvenga! Cittadini appunto per questi motivi ormai rassegnati e stanchi degli innumerevoli problemi che assillano il territorio nelle sue varie frazioni. Un comune totalmente abbandonato con pochissimi dipendenti, molti con contratto di appena 18 ore settimanali, che si trovano ad affrontare le richieste dell’utenza nell’evidente impossibilità di far fronte ai servizi richiesti dai cittadini. Esausti dalle continue segnalazioni di chi giustamente ci manifesta il proprio sconforto, abbiamo deciso dunque di scrivere al commissario prefettizio per chiedere se per caso sia interessato (e con quali modalità e tempi di intervento) ad operare per risolvere i problemi che interessano tutto il territorio comunale. Emergenze sanitaria e idrica, dissesto del territorio e delle vie di comunicazione sono i temi su cui interpelleremo il rappresentante di quello Stato che ha negato a San Lorenzo di avere una amministrazione facendo svolgere una tornata elettorale che ha frantumato ogni senso del ridicolo.

Gruppo Fiamma Tricolore per San Lorenzo

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.