La Pro Loco di Brancaleone saluta i nuovi volontari SCU

i volontari scu brancaleone

Questo post é stato letto 37440 volte!

Hanno preso servizio oggi 25 maggio 2023 i nuovi volontari del che oggi hanno ufficialmente preso servizio presso la sede della Pro Loco di Brancaleone APS, sei volontari che saranno impegnati per un anno su diversi progetti molto ambiziosi.

Un nuovo anno, ricco di tante belle cose che realizzeremo insieme e per la collettività.

Dopo il saluto avvenuto ieri in data 24.05.2023 con i precedenti volontari che hanno realizzato tanto sul territorio Brancaleonese, oggi si da inizio ad una nuova avvincente azione di promozione e valorizzazione delle risorse naturalistiche, antropologiche, archeologiche (industriali e non), gastronomiche e sociali del territorio.

Nello specifico i nuovi volontari del Servizio Civile Universale si occuperanno di monitoraggio e controllo del territorio, infatti gli  operatori volontari, una volta venuti a conoscenza delle risorse del territorio in cui operano, ne diventeranno sentinelle, preoccupandosi non soltanto di salvaguardarle ma anche di elaborare proposte per la relativa valorizzazione, scoraggiando in tal modo eventuali azioni che potrebbero minacciare il valore di cui sono portatrici le risorse stesse.

Il progetto “Percorso creativo nei beni storici industriali” interessa il territorio della Regione Calabria dove, fino all’Unità d’Italia, si registrava un bassissimo livello di disoccupazione tanto da richiamare uomini e donne da tutti gli Stati europei poiché caratterizzato dalla sussistenza di una forte industrializzazione caratterizzata principalmente dal settore minerario e siderurgico tanto da sostenere che da queste industrie provenivano le armi per l’esercito borbonico, la ghisa ed il ferro esportati negli altri Regni e utilizzati per la costruzione dei primi ponti in ferro d’Italia e infine per il sistema d’acquedotti, attività proto-industriali sul territorio (filande, mulini idraulici, palmenti, tonnare, centrali idroelettriche, miniere, ferriere, altro).

Il progetto “Riqualificazione sostenibile per una ri-generazione turistica e sociale dei luoghi” elaborato in co-progettazione con l’Ente “Solidarietà Cervinese” si attua in cinque province del Meridione d’Italia: Caserta, Cosenza, Vibo Valentia, Catanzaro, Reggio Calabria e coinvolge 626.883 persone residenti. Uno dei problemi che accomuna le due regioni, soprattutto dei loro territori interni, è il fenomeno migratorio che sta causando la conseguente perdita di forza produttiva giovanile. Le peculiari caratteristiche dei luoghi potrebbero essere un forte richiamo per i turisti. E’ noto che in ogni stagione dell’anno un numero nutrito di visitatori locali e, talvolta, anche stranieri raggiunge questi luoghi alla scoperta dei capolavori storici, delle tradizioni culturali e folklorisctiche, dei prodotti enogastronomici, del patrimonio naturalistico e paesaggistico.

Il Progetto Sostenibilità turistica nell’eco-regione mediterranea si attuerà in un territorio molto vasto suddiviso in quattro aree: Calabria, Sicilia, Sardegna e Campania dove l’Ente Titolare e gli Operatori Volontari si occuperanno di valorizzazione e cura delle aree verdi, sia per migliorare la qualità della vita dei residenti e sia per rafforzare la naturale vocazione turistica delle Regioni. Il progetto mira sostanzialmente a valorizzare le zone di interesse ambientale, la tutela del paesaggio, la difesa del suolo e della natura, e la valorizzazione dell’immenso patrimonio floro-faunistico presente nelle aree interessate dal progetto, avvalendosi di risorse umane e collaborazioni specialistiche con soggetti operanti nel settore. Attraverso il progetto si vuole identificare il contributo delle Aree Protette e sull’integrazione tra sostenibilità ambientale, economica e sociale che guarda ad individuare le nuove aspettative dell’ospite sempre più legate a un turismo esperienziale.

Le dichiarazioni del Presidente della Pro Loco di Brancaleone

Un ringraziamento all’Ente Promozione Italia e tutti i vertici (anche di segreteria) per l’immenso lavoro svolto in questi anni e in questa giornata molto impegnativa e importante.

Siamo orgogliosi di fare parte di questa grande famiglia EPLI Calabria – dichiara il Presidente della Pro Loco Carmine Verduci- un ente che ha garantito l’attivazione di diversi servizi attivi nella nostra associazione ormai da più di un anno, che si è aperta al mondo Pro Loco con grande spirito di solidarietà e abnegazione, impegnandosi per la rinascita culturale e sociale di tutte le Pro Loco Italiane! Un grande in bocca al lupo per loro, Eliana, Francesca, Fortunata, Giorgia, Domenico e Giuseppe e alla OLP Alessandra Moscatello che sta già lavorando per una serie di iniziative e interventi volti all’espletamento dei tre progetti in corso.

Questo post é stato letto 37440 volte!

Author: Carmine Verduci

Nato a Brancaleone nel 1984, ha frequentato l'istituto d'arte di Locri. Artista e scrittore, ama la musica, la natura, la fotografia, la storia delle leggende Calabresi e dell'archeologia. Si occupa di divulgazione e promozione culturale dell'area grecanica e locridea, attraverso l'organizzazione di eventi culturali nella propria città e sul territorio.