Consiglio comunale Melito, ecco perché la minoranza è andata via

Consiglio comunale Melito, ecco perché la minoranza è andata via

Il consigliere comunale Carmelo Minniti, in merito all’abbandono dell’aula da parte della minoranza, durante il consiglio comunale di ieri, ha dichiarato: “Ad inizio consiglio, abbiamo fatto presente che, a norma del Regolamento, le comunicazioni preliminari possono essere trattate esclusivamente dal Presidente del Consiglio e dal Sindaco. Pertanto le comunicazioni del Vicensindaco e dell’assessore Crea, e quelle che eventualmente sarebbero seguite, erano chiaramente una violazione all’art. 26 del Regolamento”.

Minniti, a nome della minoranza, ha presentato poi una questione pregiudiziale ai sensi dell’art. 35 del Regolamento sul funzionamento del consiglio comunale.

“In sostanza è stata eccepita l’assenza di un interesse della collettività sulla trattazione dell’argomento posto all’ordine del giorno.

A fronte delle tante problematicità, che presenta il paese (ad esempio quella rappresentata durante le comunicazioni preliminari dalla consigliera Iaria sulla situazione dei lavoratori della società di gestione dei servizi ambientali che a breve potrebbero essere licenziati, per i quali le decisioni adottate sino ad oggi dall’amministrazione impediscono di fatto l’applicazione dell’art. 6 del CCNL del settore, mettendone quindi a rischio il futuro lavorativo) si è preferito dare spazio alla discussione circa l’ordinanza che, in modo inequivocabile, riguardava la persona del cittadino Meduri Giuseppe Salvatore, e non quindi l’amministrazione” -continua Minniti.

“Posta ai voti la questione, la maggioranza ha ritenuto di dover comunque procedere alla trattazione dell’argomento e pertanto alla minoranza non è rimasto altro che “abbandonare l’aula per non diventare complice di un ennesimo caso di uso personale ed improprio del Consiglio Comunale”.

E’ stato inoltre affrontato il tema della convocazione della conferenza dei capigruppo, che è avvenuta, sempre secondo i capigruppo di minoranza Minniti e Demetrio, in modo irrispettoso del ruolo dei consiglieri, poiché chiesta in tarda serata di giorno 17 per le ore 14:00 del giorno dopo, e senza dare indicazione alcuna circa il motivo per la quale era stata convocata” -conclude Minniti.

Leggi l’articolo del consiglio comunale

Multimag Comments

We love comments

1 Comment