“Area Grecanica in Movimento”: proposte all’assessorato alle Politiche Sociali

“Area Grecanica in Movimento”: proposte all’assessorato alle Politiche Sociali

eadv

Di seguito la nota del Movimento Politico “Area Grecanica in Movimento”.

“Area Grecanica in Movimento, quale movimento impegnato sin dalla sua fondazione nell’affermazione dello Stato di diritto, della giustizia sociale, del valore della persona, ha sottoposto all’attenzione dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Melito di Porto Salvo un’istanza contenente proposte ed iniziative a sostegno e sviluppo di politiche contro ogni forma di violenza e disagio sociale.

Ritenuto che in conseguenza degli atti d’indagine e delle ordinanze cautelari emesse nell’ambito dell’operazione “Ricatto” fosse necessaria e ferma la condanna di qualsivoglia forma di violenza, specie se perpetrata in danno di soggetti particolarmente deboli come i minori, e consapevole che l’esercizio della funzione giurisdizionale competa solo alla Magistratura, Area Grecanica in Movimento intende sensibilizzare la cittadinanza ad una partecipazione civica attiva.
Pertanto, in via del tutto preliminare, si è evidenziato l’esigenza di garantire il riconoscimento e il conferimento di una borsa di studio in favore della minore vittima degli abusi al fine di sostenerla nel completamento, anzitutto, della Scuola Secondaria di Secondo Grado e in seguito sia nel percorso universitario sia nella ricerca di una prima occupazione lavorativa.

Non solo, Area Grecanica in Movimento propone il perseguimento di obiettivi anche di lungo periodo, attraverso l’Istituzione di uno Sportello “Anti violenza e disagio sociale”, dotato anche di piattaforma on line, ove ogni singolo cittadino possa recarsi per denunciare episodi di violenza o disagio sociale subiti o di cui è altrimenti a conoscenza; trovare una prima forma di assistenza legale gratuita con indicazione delle facoltà e dei poteri riconosciuti dalla legge; essere ascoltato, coadiuvato e supportato da un team di Psicologi o altre Figure professionali all’uopo preposte in forma gratuita, per essere accompagnato nella costruzione di un progetto individualizzato.
A ciò si aggiunge l’istituzione di un Numero verde cui ogni singolo cittadino possa rivolgersi con maggiori garanzie del proprio anonimato per avere supporto e ascolto nella risoluzione di episodi di violenza e di disagio sociale.

Inoltre, si è posto l’accento sulla riscoperta e la funzionalizzazione di beni pubblici già in uso al Comune di Melito Porto di Salvo, ivi compresi beni confiscati e confiscandi, adibendo la sala conferenza dell’“Ex carcere” sito in via del Fortino a sala di videoproiezione di un Cineforum tematici.
Si è proposta poi l’apertura al pubblico di una sala lettura, rendendo così effettivo e fruibile il sevizio bibliotecario comunale e la predisposizione di ciclici incontri di informazione, formazione e prevenzione.

In ultimo, nell’attuazione delle precedenti proposte senza oneri fiscali a carico dell’Ente, si è suggerito di attingere alle n. 8 unità di soggetti interessati (n. 4 settore protezione civile e n. 4 Settore Assistenza), selezionati tramite l’attivazione del Servizio Civile Nazionale da parte del Comune di Melito Porto Salvo giusto avviso prot. n. 12560 del 07/06/16.

Ancora una volta, Area Grecanica in Movimento vuole tentare di fornire risposte concrete ai bisogni della collettività, la parola passa ora agli organi Istituzionali con i quali si auspica di poter collaborare per il benessere e la crescita del Comune di Melito di Porto Salvo”.

agm

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!