Elezioni Condofuri, il sindaco non si ricandida

Elezioni Condofuri, il sindaco non si ricandida

Incredibile notizia in merito alle elezioni Condofuri. Il sindaco uscente Salvatore Mafrici ha ritirato la sua candidatura.

Elezioni Condofuri: le motivazioni di Mafrici

Salvatore Mafrici, sindaco uscente, ha affidato ad una lettera, ed ad una conferenza stampa, le motivazioni in merito alla sua ricandidatura alle elezioni Condofuri.

“Con il rammarico di chi ama profondamente la propria terra e la determinazione di chi non è disposto a mettere in vendita i propri valori e quello in cui crede, riteniamo sia giusto comunicare alla Comunità di Condofuri la decisione di non partecipare alla prossima tornata elettorale”. Mafrici parla a cuore aperto ed aggiunge che “si tratta di una decisione sofferta, combattuta, ma quanto mai vissuta con serenità e trasparenza. E’ stata fatta nel rispetto di ognuno di noi, ma soprattutto del Paese che ancora oggi rappresentiamo”.

Impegno quasi concluso

Salvatore Mafrici nel suo intervento ripercorre il suo impegno avvenuto poco più di cinque anni fa, quando la compagine Impegno per Condofuri iniziava la nuova avventura con entusiasmo, onestà. Con la voglia di restituire a Condofuri un’immagine di Paese vivo, vitale, operoso, l’immagine che merita, ma che aveva ormai perduto. Abbiamo lavorato per cinque anni a testa bassa, senza sosta, tra mille difficoltà.

Abbiamo lavorato sempre uniti, portando avanti il nostro progetto. Sapevamo che la strada sarebbe stata lunga, in salita e piena di insidie, ma ci abbiamo creduto. Il nostro obiettivo è sempre stato l’interesse collettivo e mai quello personale: e forse qualche No ha destato malumori ma ci ha consentito andare avanti e garantire serenità alla comunità e alle nostre coscienze!”.

Il sindaco uscente aggiunge che “dopo cinque anni, con reale soddisfazione, diciamo di avere restituito a Condofuri dignità. Di avere riportato a Condofuri la legalità, di avere regalato a Condofuri un sogno. Quello di essere una comunità con un futuro da vivere”. 

Non le manda a dire

Lungo l’intervento di Salvatore Mafrici che guarda già oltre. “Il futuro però si costruisce insieme, tutti insieme. Al di là delle differenze sociali, culturali, economiche, di razza, di religione. Quello che fa andare avanti una Comunità, qualunque comunità, è il comune “sentire”, è il desiderio condiviso di “remare” tutti nella stessa direzione. Ribadisco, ognuno con i propri compiti, con le proprie responsabilità, con le proprie capacità. Tuttavia Condofuri è ancora purtroppo oggi un Paese profondamente diviso, anzi, gravemente diviso! Troppi sono ancora gli interessi privati che non intendono lasciare spazio agli interessi collettivi, ma che mirano, anzi, a limitare, fino a distruggere sempre più questi ultimi.

Chiaro anche il riferimento allo “scenario che in questi giorni si è delineato, in occasione delle elezioni Condofuri del prossimo 10 giugno, non è altro che la chiara manifestazione di logiche di potere che non possiamo che definire “deleterie” per il Paese. Noi non ci stiamo e non ci staremo mai! “Costruire una lista” per candidarsi alla guida del Paese vuol dire mettere insieme esperienze di vita, personalità, capacità, per portare avanti e realizzare un progetto Comune per il bene del Paese, non per soddisfare o tutelare personalismi, non per dare sfogo a desideri di vendetta o ridicole invidie. Abbiamo tentato di rimetterci in gioco, di rimettere il nostro impegno ed il nostro senso di responsabilità al servizio del Paese e della sua Comunità, ma alle nostre regole, che sono di correttezza, trasparenza e lealtà.

Ringraziamenti finali

Non mancano anche i ringraziamenti finali nei confronti di “coloro che si sono rivolti a affidati alla nostra volontà di rinnovare l’impegno per Condofuri, dobbiamo, con l’onestà intellettuale che ci contraddistingue, comunicare con dispiacere la scelta di fare un passo indietro. Una scelta sofferta, nata anche dalla constatazione e dal rammarico di aver riscontrato una scarsa e silente partecipazione ed una riluttanza nel voler esporre se stessi e le proprie idee. Alla luce di ciò, lascio ben volentieri la scena agli altri, augurando al Paese un sincero in bocca al lupo.

Noi continuiamo a guardare avanti, nonostante questo passaggio doloroso ma altrettanto doveroso. Continuiamo insieme a fare buona politica, al servizio del Paese, anche al di fuori delle istituzioni. D’altronde il desiderio di fare politica non deve e non può nascere soltanto al momento delle elezioni. Una visone probabilmente eccessivamente futuristica.. ma mi auguro un domani realizzabile”. 

Intanto sono state presentate ufficialmente le liste dei candidati a sindaco per le prossime elezioni di Condofuri.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *