Lo scultore vibonese Tonino Gaudioso si racconta

Lo scultore vibonese Tonino Gaudioso si racconta

Tonino Gaudioso, classe ’81, è un giovane artista e scultore calabrese, originario di Zungri, piccolo paese in provincia di Vibo Valentia. La sua passione per l’arte, si è trasformata oggi, nel suo lavoro.

Le opere che realizza ed in particolar modo, le sue sue sculture, esprimono l’idea del movimento, della torsione. Il gioco di luce ed ombra riesce a creare un equilibrio assoluto.

Tonino Gudioso

Tonino Gaudioso

Il giovane zungrese  ha frequentato l’Istituto d’Arte di Vibo Valentia, precisamente il corso di restauro legno “Progetto Michelangelo”.

“In quegli anniracconta l’impatto con la scuola é stato molto suggestivo, l’idea di continuare nel settore dell’arte cresceva ogni giorno di più, ero spinto da un forte desiderio. Durante il mio percorso ho avuto l’opportunità di apprendere le varie tecniche di laboratorio, quali il disegno, la pittura, l’arte plastica che adoravo in maniera smisurata, la decorazione, la scenografia… insomma tutto ciò che faceva parte di quel mondo”.

Decide poi di proseguire verso questa strada e superando i test, riesce ad entrare all’Accademia di Brera di Milano.

“L’idea di ritrovarmi in quell’ambiente – afferma – mi faceva vivere delle emozioni immense. Ho avuto l’opportunità di avere illustri maestri e di conoscere grandi scultori, tra i tanti Francesco Messina, Arturo Martini, Emilio Greco. In quegli anni ho potuto migliorare moltissimo il mio livello tecnico, ho appreso la modellazione, la tecnica della formatura, la fusione a cera persa, il cesello di un bronzo, il restauro di una terracotta… Ed infine concludo il mio percorso con una tesi sullo scultore Giacomo Manzù”.

Dopo l’esperienza a Milano, Gaudioso con il suo bagaglio di conoscenza fa ritorno in Calabria e una volta qui, mette a frutto i suoi sforzi.

“A Zungri – continua – apro il mio studio, l’unico obiettivo che avevo era portare avanti il mio sogno.

Opera in marmo di Carrara

Opera in marmo di Carrara

E così anche le prime soddisfazioni arrivarono. Inizio ad esporre in provincia di Vibo Valentia. Realizzo il mio primo lavoro in bronzo, in occasione del bicentenario del Comune del mio paese, nel 2011. In seguito arriva anche il primo monumento in Marmo di Carrara grigio, collocato nel piazzale del Santuario di Monte Poro”.

Proprio grazie ad un’esposizione in provincia di Vibo, crescono le opportunità e si concretizza anche il sogno arrivare all’Estero.

“Ricevo la proposta di realizzare una statua da mandare a Brisbane, Australia. Era iniziata anche questa meravigliosa avventura. Ho impiegato quasi cinque mesi di lavoro. La statua viene modellata di sana pianta da un

Madonna del Carmelo, Brisbane

Madonna del Carmelo, Brisbane

originale, che si trova nella Chiesa di Briatico, La Madonna del Carmelo. Realizzo il calco in gesso e ottengo poi un positivo in vetroresina. Dopo tanto impegno l’opera è ultimata e viene imballata e spedita a Milano per poi essere mandata al porto di Genova e partire per l’Australia! Dopo 39 giorni di viaggio in nave, raggiunge il porto di Brisbane. In occasione dell’ inaugurazione del 19 luglio 2015, raggiungo anche io l’Australia, dopo tre mesi di permanenza rientro in Italia. Mi sono sentito come Garibaldi, eroe dei due mondi! – afferma ironicamente Gaudioso.

Adesso il giovane artista si trova impegnato nella città di Vibo Valentia, intento nella realizzazione degli elementi decorativi di un teatro che presto verrà inaugurato proprio nella città.

Alla domanda, se oggi come artista si ritiene soddisfatto dell’operato svolto sino a qui, Gaudioso risponde: “Ogni giorno la mia carriera si arricchisce sempre di più con nuove commissioni, vedo un futuro ricco di soddisfazioni e spero di poter allargare i miei orizzonti, mi piacerebbe essere presente un po’ ovunque in tutta Italia ma anche all’Estero”.

Scultura di donna

Scultura di donna

Sarebbe un vero piacere, per tutto il popolo calabrese, che le produzioni di questo giovane artista venissero ammirate ovunque. Opere che ad un osservatore attento, sanno trasmettere tutte le sfaccettature dell’animo umano. Presente anche l’elemento trascendente che invece, possiamo cogliere nelle raffigurazioni di immagini sacre, dotate di una cifra artistica di rilevante livello.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!