Vibo Valentia, apre sportello su “Teoria del Gender”

Vibo Valentia, apre sportello su “Teoria del Gender”

Il “sesso” come una mera convenzione sociale. La teoria del Gender, nata intorno agli anni Sessanta nel mondo anglosassone, pone al centro “il genere”, annullando tutte le differenze fisiche tra uomo e donna. Dinnanzi alla confusione generatasi dalla diffusione della teoria, fatta propria da molti movimenti, l’Associazione di psicologi e psichiatri MiPiAci ha inteso aprire uno sportello informativo. Una equipe formata da neuropsichiatri infantili, psicologi, pedagogisti, educatori, operatori della comunicazione, dal 3 Febbraio 2016, secondo le disposizioni del Presidente BRUNO PISANI, si metterà a disposizione di genitori, docenti, studenti e quanti volessero ricevere informazioni relative alla Teoria Gender.

Presidente Pisani

Presidente Pisani

Il fine, come evidenziato dai responsabili, è quello “di formare persone capaci di valutare autonomamente, in base alle informazioni ricevute e vagliate dall’esperienza personale e dai valori esistenziali di riferimento, le opinioni ed i pareri a confronto sulla tematica Gender”.

Lo sportello verrà aperto ogni mercoledì presso la sede dell’Associazione sita in Vibo Valentia via Filiberto Barreca n° 4, dalle 16.00 alle alle 18.00. Le consulenze offerte saranno a titolo gratuito (ulteriori informazioni potranno reperirsi visitando pagina social e relativo sito internet www.associazionemipiaci.it).

La teoria “Gender” è una costruzione intellettuale non ancorata alla realtà od una opportunità per superare le ineguaglianze che esistono tra il genere maschile e quello femminile? E’ una confusione strategica ideata da ingegneri sociali o una opportunità per dare voce a minoranze oggetto di discriminazioni e bullismo? A questi e molti interrogativi cercherà di dare una risposta equilibrata, frutto della collaborazione di diverse professionalità esperte nel settore, lo sportello MiPiAci: “Si propone, inoltre, di accogliere le paure o gli entusiasmi suscitati da questo nuovo modo di intendere la sessualità, dato anche il notevole riscontro mediatico e la mole di nuove leggi in itinere sul tema”.

Gli operatori “MiPiAci”, inoltre, saranno disponibili a tenere meeting sul tema “Gender” nelle scuole, nelle parrocchie o nei comuni qualora se ne facesse richiesta. Nel ricordare la necessità di affrontare le nuove sfide educative in sinergia, creando una rete di collaborazione dei vari settori della catena educativa, l’Associazione vibonese auspica che lo sportello sia uno spazio aperto di confronto, lontano dalle solite battaglie ideologiche cui troppo spesso si assiste.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!