Verso Cagliari – Reggina: Il pensiero di Inzaghi

Verso Cagliari – Reggina: Il pensiero di Inzaghi

Filippo Inzaghi

La Serie B, si sta dimostrando uno dei campionati più competitivi di sempre e la Reggina, nonostante le battute d’arresto contro Parma e Perugia, naviga nelle zone alte della classifica con 18 punti conquistati grazie alle 6 vittorie in campionato.

Il tecnico amaranto, conosce bene forza e qualità del suo gruppo che, nonostante qualche incidente di percorso, – ci può stare – si sta dimostrando all’altezza del compito.

A Cagliari, su un campo difficile, Ménez e compagni vorranno e dovranno tornare a fare punti per interrompere la striscia negativa delle ultime uscite.

Alla vigilia dalla sfida dell’ Unipol Domus, Filippo Inzaghi ha presentato la gara in conferenza stampa. Di seguito alcuni passaggi:

Se non costruissimo e subissimo soltanto, allora dovrei pensare a degli accorgimenti…Creiamo tanto, siamo la squadra che subisce meno tiri in porta…

Siamo arrabbiati per aver perso le ultime due partite …

I gol li abbiamo presi per disattenzione e i primi ad essere arrabbiati sono i ragazzi, ma se la squadra gioca in questo modo, i risultati arriveranno…

Penso che i portieri avversari hanno fatto parate importanti, come quello del Modena e lo stesso Gori del Perugia che si è superato.

Così il tecnico piacentino in merito alle ultime due sconfitte subite da suoi.

Sulla squadra

Siamo consapevoli che i risultati arrivano solo tramite il duro lavoro…

Sono sereno e fiducioso, vedo una squadra che sta rispondendo e lavora bene…

Abbiamo un organico composto da bravi ragazzi…

Un modulo di comando

Giochiamo, ha continuato, sempre con tre centrocampisti…

Vogliamo andare a comandare sul campo di una delle squadre più forti del campionato che, ha sottolineato, con Genoa e Parma non hanno nulla a che fare con la cadetteria…

Se siamo bravi, poi possiamo raggiungere prima il salto di categoria, ma intanto ci possiamo consolidare…

Il Cagliari, ha aggiunto deve vincere il campionato, noi dobbiamo solo divertirci…

Esaltazione e depressione

Non avrei mai immaginato due mesi fa, ha proseguito Inzaghi, di essere in questa posizione di classifica…

Non si deve passare dall’esaltazione dopo una vittoria, alla depressione dopo una sconfitta…

Le sconfitte, ricorda, fanno parte di un percorso di crescita, questo è il calcio…

Qualche incidente di percorso ci può stare…

L’obiettivo

Il tecnico ha anche fatto presente, che non gli è stata chiesta la promozione.

Il nostro obiettivo, è quello di giocare e stare lontani dalle zone calde della classifica e lo stiamo facendo…

L’anno prossimo proveremo a stare tra le prime, il passo successivo, sarà quello di lottare per la Serie A…Se ci riusciremo prima, sarà meglio.…

Obi Santander e centrocampo

Joel, ha chiarito il tecnico amaranto, sta migliorando ma non è pronto per entrare dall’inizio, spero di potergli dare 20 o 30 minuti, è inutile rischiarlo vista la qualità e l’abbondanza.

Federico, non penso di convocarlo, è inutile rischiarlo, ho voglia di vederlo, ma lo farò giocare solo quando starà bene e potrà dimostrare il proprio valore…

Il centrocampo con  Hernani, Majer e Fabbian, è sostenibile…

Sulla partita

Sarà una bella partita, voglio vedere la reazione della squadra sotto il profilo della concentrazione, ma parlare di crisi in caso di mancata vittoria a Cagliari non va bene, dobbiamo remare tutti dalla stessa parte…

L’avversario

I Sardi, stanno attraversando un periodo negativo ed hanno faticato ad individuare la propria identità, nonostante un’ organico da Serie A ed una coppia di attaccanti come Lapadula e Pavoletti.

L’ undici di Liverani, dopo la vittoria casalinga contro il Brescia, ha perso contro l’Ascoli di Bucchi.

Una sconfitta, quest’ultima, frutto di errori difensivi e di una manovra che ha lasciato a desiderare. In seno alla società, si è registrato pure l’esonero del direttore sportivo Capozucca.

A lasciare il ruolo di direttore generale nel club, anche Passetti, uno dei fedelissimi del presidente Giulini.

Una mossa, che evidenzia l’intenzione del club di ripartire con una nuova squadra dirigenziale.

Il Cagliari, ha precisato il tecnico amaranto, ha un ‘organico di primissimo piano è da serie A…

Sorprende ha concluso Inzaghi, la sua posizione di classifica…

Dobbiamo andare come a Parma, puntando ad un altro tipo di risultato…

.Conosco Liverani, vorrà giocare per vincere…

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.