Valle Grecanica-Atletico Nola 4-1, le interviste

Valle Grecanica-Atletico Nola 4-1, le interviste

di Francesco Iriti

Il post partita vede entrambe le società arrabbiate per la condizione arbitrale che ha lasciato scontenti tutti creando seri problemi anche per le prossime partite viste le squalifiche dei giocatori che arriveranno di conseguenza. L’Atletico Nola si è chiuso dietro il silenzio stampa non volendo lasciare nessuna dichiarazione. Una decisione dettata sia dalla situazione in classifica che, soprattutto dai torti arbitrali subiti durante questo inizio di campionato.

Le continue ingiustizie arbitrali non fanno godere in pieno il momento positivo, ed il primato in classifica, anche alla Valle Grecanica che, ancora una volta, si trova a commentare un arbitraggio non all’altezza della categoria. E’ la terza partita consecutiva durante la quale i giallo rossi rimangono in inferiorità numerica a partita in corsa. E’ il direttore sportivo Gino Borghetto ad esternare il disappunto della società. “Anche oggi, nonostante la vittoria, siamo stati fortemente penalizzati da un arbitraggio che bisogna considerarlo scandaloso. Non è cosa di tutti i giorni ricevere due espulsioni di tale genere ed un calcio di rigore contro che era inesistente – ha dichiarato Borghetto – e che era stato viziato da un precedente rigore. Può darsi che qualcuno inizia ad aver paura di questa squadra si sta facendo in tutti i modi per andare contro.”

“Comunico, inoltre, che i presidenti – aggiunge il ds giallo rosso – hanno deciso che nessuno deve rilasciare dichiarazioni in merito”.

Soltanto il tecnico Natale Iannì è autorizzato a commentare la partita durante la quale “non abbiamo potuto affrontare bene la partita tatticamente per delle defezioni che abbiamo subito durante l’incontro  causa di due espulsioni frettolose. Io solitamente non parlo degli arbitri, ma solo della squadra che oggi ha giocato sempre all’attacco concedendo praticamente niente agli avversari. Siamo una grande squadra – aggiunge il tecnico – e dobbiamo imporre il nostro gioco di domenica in domenica”.

Adesso il calendario prevede la difficile trasferta contro la Turris dove mancheranno ben tre giocatori per squalifica. “Abbiamo una rosa di 23 giocatori composta da grandi giocatori che anche oggi hanno dimostrato prima di tutto di essere degli uomini.- continua Iannì – A loro bisogna fare i complimenti per la prestazione. Sostituiremo al meglio gli assenti visto la caratura dei giocatori di cui disponiamo.”

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!