Tonno Callipo di scena a Piacenza per la Coppa Italia

Tonno Callipo di scena a Piacenza per la Coppa Italia

Archiviata la sconfitta casalinga  con Ravenna, per i giallorossi è già tempo di vigilia di un altro importante match. Forni e compagni, infatti, sono attesi dalla partita di Coppa Italia in casa della Copra Elior Piacenza per il quarto di finale della manifestazione tricolore. Gara secca, chi vince accede alla Final Four di Bologna in programma l’8 e il 9 marzo. A distanza di dieci giorni esatti, dunque, la Tonno Callipo torna a sfidare gli emiliani, stavolta in trasferta al Pala Banca. Non è certamente un momento facile per i giallorossi, non tanto per i risultati (con Ravenna è arrivata la terza sconfitta consecutiva), ma per il fatto di dover fronteggiare acciacchi ed infortuni vari che hanno reso la coperta corta al coach torinese Chicco Blengini. Alberto Cisolla finora è sceso in campo titolare solamente tre volte (nelle gare interne con Latina e Molfetta e nella trasferta di Modena), vittima di infortuni muscolari agli addominali che lo hanno costretto ai box per tanto tempo. Il martello trevigiano è sceso in campo nel match con Ravenna solo per qualche scampolo di match dando però il suo importante contributo a muro con ben 3 blocks messi a segno. Blengini conta di recuperarlo pienamente con il passare dei giorni. Oltre a Cisolla, anche capitan Forni e Ogurcak non sono al massimo e hanno stretto i denti nel corso del match con i romagnoli. Ieri la squadra ha svolto una seduta pomeridiana di scarico post-match in sala pesi. Il coach giallorosso non ne fa un dramma e invita i suoi a lottare così come stanno facendo intravedere sempre in ogni allenamento e partita: “In questo momento la coperta è molto corta. Sapevamo che fosse così dall’inizio. L’importante però è che, a prescindere dalle situazioni ben note e dalla situazione contingente, la squadra dia tutto quello che ha e credo che con Ravenna per l’ennesima volta lo abbia fatto. Domenica nel quarto e quinto set – ha sottolineato l’head coach della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – abbiamo giocato con due giocatori che erano più da togliere che lasciare in campo per problemi fisici, e altri due con i crampi. Ora andiamo a Piacenza guardando a quello che abbiamo e puntando a fare bene le cose che non dipendono da chi c’è dall’altra parte della rete, cercando di giocare tranquilli senza la pressione di avere il favore del pronostico”. Quella contro Piacenza sarà la decima apparizione dei giallorossi in Coppa Italia (il bilancio complessivo è di tre vittorie e sei sconfitte). La prima volta fu nel 2005, al primo anno in A1, e l’avversario di allora era proprio la compagine emiliana. In quell’occasione, la Tonno Callipo sconfisse gli emiliani 0-3 a San Sepolcro conquistando l’accesso alla Final-Four dove riuscì nell’impresa di arrivare fino alla finale persa poi con la Sisley Treviso. Negli anni successivi, la squadra del presidente Callipo raggiunse i quarti nelle stagioni 2005-2006, 2008-2009, 2010-2011, 2011-2012. La scorsa stagione memorabile quarto di finale in casa (il primo in assoluto della storia della società) contro Cuneo il 26 dicembre 2012 con i piemontesi sconfitti con un secco 3-0 e con la conquista della Final-Four al Forum di Assago (MI). I giallorossi furono sconfitti in semifinale da Trento per 3-0.

Sono 22 i confronti tra le due squadre. L’ultimo risale a pochi giorni fa. Era il 19 gennaio e Piacenza è riuscita ad imporsi con un sofferto 1-3 al Pala Valentia nella seconda giornata di ritorno di campionato. L’ultima vittoria dei calabresi al Pala Banca è abbastanza recente e risale alla scorsa stagione quando gli uomini di Blengini riuscirono ad espugnare i palazzetto piacentino al tie-break nel match del 28 ottobre 2012. Sono cinque gli ex della partita. Tra le fila piacentine ecco Denys Kaliberda. Il martello tedesco ha giocato a Vibo Valentia lo scorso anno rendendosi protagonista di una buona stagione che gli ha permesso poi di accasarsi in uno dei club più competitivi d’Europa. Altro ex della Copra è il centrale Luca Tencati. Il giocatore lombardo ha indossato la casacca giallorossa nel 2009-2010 e, seppur rimanendo un solo anno in Calabria, ha lasciato ottimi ricordi sia sotto il profilo tecnico (è stata per lui la stagione del rilancio) che umano. Tre gli ex in casa Tonno Callipo che hanno militato tra le fila piacentine in passato. Il più recente è Ogurcak che ha giocato in Emilia nella passata stagione, mentre risalgono a tanti anni fa i trascorsi dell’opposto Mauro Gavotto a Piacenza. Il posto due giallorosso giocò a Piacenza nelle stagioni 2001-2002 (in A2) e 2002-2003 (in A1). Infine, altro ex della partita è il coach della Tonno Callipo Chicco Blengini. L’allenatore giallorosso lavorò come secondo allenatore dal 2001 al 2004 (due anni con Mauro Berruto e uno con Julio Velasco).

Luca Monti potrebbe proporre il “6+1” migliore anche in virtù del fatto che la sua squadra riposerà domenica prossima in campionato (il match di Ravenna contro i romagnoli è stato rinviato al 26 febbraio). Dunque, Piacenza potrebbe schierarsi con De Cecco al palleggio, Vettori opposto, Fei e Simon al centro, Papi e Zlatanov in posto 4, Marra libero. Più dubbi per Blengini: Forni e Ogurcak non sono al meglio e Cisolla è appena rientrato dall’infortunio muscolare che lo ha costretto a rifermarsi nuovamente dopo il lungo stop autunnale. Steuerwald giostrerà in regia, Gavotto opposto, Forni e Crer al centro, in posto 4 sono in tre (Cisolla, Ogurcak e Randazzo) a giocarsi i due posti da titolari, Farina libero.

A dirigere il match sarà la coppia arbitrale composta dai veterani Gianni Bartolini e Omero Satanassi.

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!