Pallavolo A1: Cuneo espugna il Pala Valentia, Tonno Callipo ko

Pallavolo A1: Cuneo espugna il Pala Valentia, Tonno Callipo ko

 

Nell’ultima partita casalinga della regular season, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia manca l’appuntamento con la vittoria nella sfida con la Bre Lannutti Cuneo. I piemontesi violano il Pala Valentia con il punteggio di 0-3. I piemontesi ottengono la quarta vittoria in trasferta stagionale trascinati dall’opposto Casadei (mvp del match, 17 punti, il 58% in attacco, due muri e un ace). Cuneo mostra maggiore lucidità al servizio e il dato si evince chiaramente dai pochi errori commessi dalla squadra di Piazza nel fondamentale (10) con i centrali De Togni e Kohut capace di limitare al massimo gli errori dalla linea dei 9 metri. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, d’altra parte, compie 17 errori al servizio e non va oltre il 46% in attacco. L’unico a varcare la soglia del 50% in attacco è lo slovacco Ogurcak con il 54% e con percentuali stratosferiche nel terzo set dove lo schiacciatore giallorosso è stato capace di mettere a terra 8 palloni.

Sfuma definitivamente per i calabresi la possibilità di agganciare il treno dei play-off scudetto. Prima del match il succoso antipasto con protagonisti l’ex capitano della Tonno Callipo, Manuele Coscione, premiato con una targhetta dalla tifoseria della Fossa Giallorossa appartenente al Volley Club “G. Callipo”. Nel primo set Cuneo si impone 20-25 trovando il pertugio giusto nel finale grazie all’ingresso in campo di Rauwerdink per Antonov. La “sette” di Kohut chiude i conti 20-25. Secondo parziale combattutissimo con una prima parte a favore della Tonno Callipo che si porta sul 9-7, Cuneo impatta e il match si gioca punto a punto.

Nel finale, dopo l’errore di Casadei, Forni e compagni si portano sul 22-19, ma Cuneo rientra sul 23-23. Ai vantaggi, i piemontesi conquistano il set 26-28 dopo il muro di Kohut su Crer. Meno equilibrato il terzo set, almeno nella prima parte. Cuneo mantiene sempre un vantaggio di due tre lunghezze, portandosi sul 12-16 e sul 13-18 (massimo vantaggio). Uno stratosferico Ogurcak guida i suoi alla rimonta e i giallorossi trovano la parità sul 21 pari. Nel finale, De Togni decisivo a muro su Forni (21-23) e Casadei chiude i conti 23-25.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!