Salita della Sila, Flash verificati

Salita della Sila, Flash verificati

Cubeda-in-azione-al-Reventino-con-la-Radical-SR4Saranno 93 i piloti partenti alla 26. Salita della Sila, nona prova di Tivm. Tra i piloti accreditati al successo finale, svetta il reggino di Pellaro Carmelo Scaramozzino, all’esordio assoluto su Radical Prosport: “stiamo lavorando sulla nuova vettura, credo che avrò maggiore facilità di guida per il minor peso, ma ad ora è tutto un’incognita. Speriamo di fare bene”. Ottimista anche il catanese Domenico Cubeda: “la macchina è a posto, siamo pronti per questa nuova e bella avventura”.

Oggi alle 9,30 semaforo verde per la prima manche di prove.

 

——————————-

 

MONTESCURO – 5 ottobre. La quiete dei boschi silani sarà interrotta dalla rivoluzione dello sport: Montescuro è pronta per ospitare la ventiseiesima “Salita della Sila”, sesta prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna girone sud Csai.

I 109 piloti iscritti si sono sottoposti alle verifiche tecniche e sportive presso l’hotel Tasso di Camigliatello. Domani, alle 9,30, il direttore di gara Alessandro Battaglia sancirà il via della prima manche di prova, sul tecnico tracciato che da Cone d’Aria va a raggiungere la vetta di Montescuro, nel cuore della Sila.

Un sorridente Luigi Bruccoleri si è presentato alle verifiche da campione in carica, e domani proverà a ripetersi a bordo di una Radical Prosportgriffata Concordia. Il forte pilota siciliano in questa stagione è stato impegnato nelle competizioni in pista, e non è riuscito a collimare l’esperienza in montagna. Ciò non gli ha impedito di scegliere la Sila, tra le tante: “anzitutto, per i tanti amici che ritrovo con piacere. E poi perché quello silano è un tracciato talmente bello e guidato da meritare di essere affrontato anno dopo anno. Quest’anno – ha detto – devo spingere al massimo la mia vettura a causa del minor potenziale. Spero di raggiungere il podio”.

Sarà sfida aperta con la rivelazione Domenico Scola jr., che correrà su Osella Pa 21 S della Cosenza corse e che punta a conquistare lo scettro del Tivm: “sarà una grande emozione tornare a correre nella manifestazione più affascinante della Calabria. La mia auto risponde bene e spero di riuscire a ottenere un buon risultato”.

Radical Prosport (Jonia corse) anche per il reggino Carmelo Scaramozzino, sempre positivo in Sila. Attesi anche Antonino Iariasu Osella Pa 21, il pugliese Francesco Leogrande (Elia Avrio Evo, Fasano corse), il cosentino di Celico Nicoletti (Radical Prosport Sila Racing), il catanese Cubeda (Radical Sr4 Cubeda corse), i piloti bruzi Silvio Reda (Osella Pa 20 S Bmw, Cosenza corse) e Antonio Ritacca (Osella Pa 20 S, Cosenza corse). “E’ una bellissima gara e sempre emozionante – ha detto Silvio Reda – soprattutto perché non ha mai mutato identità e percorso. Spero di fare una bella figura”. Motivato anche l’avvocato cosentino Franz Caruso (Radical Sr4, Cosenza corse): “spero di ripetere la prestazione dell’anno scorso anche perché sono particolarmente motivato dalla presenza nella mia classe di grandi piloti come Francesco Leogrande e Francesco Ferragina. La macchina va bene e il percorso è perfetto, speriamo in una bella gara”.

Tra le Minicar, attesi Antonio Ferragina, Domenico Procopio e Angelo Mercuri, tutti su Fiat 500, mentre su 126 correranno Danilo Procopio, Antionio Cavalieri e Antonio Nigro (Sila racing). Proprio quest’ultimo ha annunciato il suo duello con Cavalieri: “lui è davanti, ci giochiamo il campionato: sarà una bella battaglia sportiva”.

In gruppo N, per fare solo alcuni nomi, lotta tra Danilo Aceto (Peugeot 106 rallye, Sila Racing), Luigi De Virgilio (Fiat Seicento e Cosenza corse), Eugenio Molinaro (Peugeot 106 16 v.), Davide D’Acri (Citroen Saxo, Cosenza corse), Adolfo Eusebio (Renault 5 GT).

Gruppo A rovente con Ennio Donato su Ford Escort CSW, Eugenio Aceto su Alfa 156, mentre non ce l’ha fatta a recuperare la sua Peugeot 106 il veterano cosentino Roberto Spadafora.

Tra le Racing Start il poliziotto campano Giovanni Loffredo potrebbe chiudere i giochi in ottica Tivm: “l’auto risponde bene e non è cambiato nulla rispetto al Reventino – ha detto – il nostro intento è quello di vincere e iniziare a pensare alle prossime gare. Ma prima di arrivare in cima, domenica, non si può dire nulla”.

In gruppo E1 Natale Stabile e il pilota locale Kalè daranno vita a un bellissimo spettacolo  su Alfa 147. In Gt ritorno in Calabria per il medico siciliano Serafino La Delfa su Porsche 997, “felice di tornare a condividere questo bellissimo spettacolo”.

Fiducioso il presidente della Cosenza corse, Sergio Perri, convinto che sarà una bellissima manifestazione.

Category Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!