Ritorno finale playoff serie C2 calcio a 5, Bovalino-Maestrelli 6-3

bovalino-maestrelli

Questo post é stato letto 30820 volte!

bovalino-maestrelli
bovalino-maestrelli

BOVALINO: Benvenuto, Sacco, Baldissarro G., Nirta, Avarello F., Avarello G., Federico B., Fiorenza, Pipicelli, Pezzano, Sansotta, Vitale. All.: Sansotta G..

MAESTRELLI: Gerbasi, Ferraro, Spanò, Catanzaro, Chiaia, Marando, Arcudi, Minniti, Iracà, De Stefano, Cormaci, Lombardo. All.: Milici.

ARBITRI: Loizzo e Minardi di Cosenza.

MARCATORI: 12’ Vitale (B), 31’ Avarello G. (B), 33’ Nirta (B), 42’ Avarello G. (B), 44’ Pipicelli (B), 46’ Marando (M), 49’ aut. Spanò (B), 56’ Catanzaro (M), Marando (M).

NOTE. Ammoniti: Avarello F. (B). Minuti di recupero: 2’pt; 2’st.

Fare cosi sport è davvero bello. Un Palazzetto pieno in ogni singolo posto. Gente che è dovuta rimanere in piedi perché non trovava un seggiolino libero. I Boys 97 a cantare ed incitare il Bovalino per 60 minuti. E poi? Va beh poi ci sono i giocatori amaranto che non deludono le 400 persone oggi presenti, demoliscono la Maestrelli e conquistano la tanto sospirata C1.

Il match viene vinto durante la settimana. Perché mister Sansotta prepara scrupolosamente sotto ogni punto di vista la gara e i suoi ragazzi non lo tradiscono rispondendo con una prestazione superlativa. Gli ospiti tengono botta solo il primo tempo, in cui riescono a difendersi, tentando qualche sortita, ma subiscono il gol al 12’ da Vitale. L’ex Lokron conclude magistralmente un’azione tutta di prima tra Pipicelli, Fiorenza e lo stesso marcatore, che batte Gerbasi con un tiro al volo. 1-0 meritato, arrivato dopo che Pipicelli e Nirta in precedenza sfiorano la rete del vantaggio. Nel finale di tempo si fanno vedere i reggini, ma Benvenuto risponde respingendo la conclusione di Cormaci, mentre Catanzaro al 23’ calcia di poco a lato una punizione.

bovalino
bovalino

Non succede più nulla prima della pausa, eccetto allo scadere dei due minuti di recupero, quando Giovanni Avarello gira fuori di poco il rilancio di Benvenuto. Numero 7 amaranto sarà il protagonista della ripresa. Dopo un minuto sfrutta al meglio l’assist di Nirta, calciando a fil di palo per il 2-0. Primi dieci minuti del secondo tempo che saranno letali per gli uomini di Milici, specialmente perché Benvenuto decide di fare il fenomeno (se è stato scelto tra i migliori portiere del campionato la prestazione di oggi ne è una prova, se serviva questa prova), togliendo a Spanò e Marando la gioia del gol con due super interventi. Al 33’ è Nirta a colpire, siglando il suo 35° gol in maglia amaranto, approfittando di una dormita generale degli avversari e battendo Gerbasi con un colpo sotto.

Il 3-0 subìto porta Milici a giocarsi la carta del portiere di movimento con 20 minuti ancora sul cronometro. Però, stavolta gli amaranto non si fanno sorprendere come in campionato e memori anche di quella rimonta patita, anche grazie al diligente lavoro fatto per migliorare questo aspetto in settimana, non concedono neanche un varco ed anzi allungano ancora con Giovanni Avarello. 4-0 che nasce da una rimessa laterale battuta da Pipicelli e finalizzata dal numero 7 di casa. Continua con il portiere volante Milici e nuovamente viene punito. Pipicelli recupera palla e dalla sua area calcia e segna a porta sguarnita. E’ il 45’ ed un minuto dopo arriva il sussulto di Marando, che accorcia per la sua squadra, siglando il 5-1. Ma servirà a poco la sua rete, anche perché al 50’ Span- realizza un auto-gollonzo, mettendo nella sua porta direttamente da un calcio d’angolo a proprio favore. Questa sfortunata giocata chiude definitivamente le ostilità, mentre arrivano in pieno clima festa la 2a e 3a segnatura ospite di Catanzaro e Marando. Ma come già detto, la festa era già iniziata e dopo due minuti di recupero gli amaranto possono far esplodere la loro emozione, per questo traguardo tanto sudato, ed allo stesso tempo tanto meritato.

 

Questo post é stato letto 30820 volte!

Author: giovanni.mangiola

autore e collaboratore di ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *