Reggina-Modena 2-2, il commento: Barillà regala il pareggio

Reggina-Modena 2-2, il commento: Barillà regala il pareggio

Un pareggio in extremis che serve a poco se non per il morale. La Reggina, con il cuore, riesce a recuperare una partita in cui era passata in vantaggio e che grazie ai soliti errori difensivi  è riuscita a gettare al vento.

SCHIERAMENTI: Gagliardi e Zanini propongono un  4-1-4-1 con in difesa Di Lorenzo al posto di  Lucioni e Bochniewicz che va a sostituire lo squalificato Strasser, a centrocampo. In avanti ritorna David Di Michele, affiancato in fase d’attacco da Sbaffo e Dumitru. Novellino risponde con il 4-4-2 proponendo in attacco la coppia Stanco-Granoche.

PRIMO TEMPO: Il Modena parte forte e sfiora il goal dopo pochi minuti con Rizzo che per poco non beffa Pigliacelli con un pallonetto, colpevole di un uscita a vuoto. La Reggina prova a fare male e si affida alle conclusioni di Pambou e Sbaffo . Al 20’, l’inarrestabile Sbaffo crossa per Di Michele che tutto solo in area di rigore, di testa spedisce la palla fuori. Il Modena passato i pericolo riprende a giocare e lo fa, sfruttando le fasce dove Molina e Rizzo sono incontenibili ed è di nuovo Rizzo a sfiorare il vantaggio, poco lucido ad approfittare di un altro errore di Pigliacelli. Al 35′ gli amaranto passano in vantaggio: Dumitru strappa un pallone nella propria metà campo e si invola in contropiede, salta un difensore e dal limite dell’area di rigore rientra sul destro e lascia partire un missile che si insacca alle spalle Pinsoglio. Un gol bellissimo: la Reggina è avanti. Sul finire della prima frazione, il Modena sfiora il pari:  Granoche controlla ad un metro da Pigliacelli ma il suo tiro, a colpo sicuro, viene bloccato sulla linea di porta da Di Lorenzo. La prima frazione si chiude con gli amaranto in vantaggio.

SECONDO TEMPO: La ripresa si apre con la Reggina che ripropone le scene da fil horror viste nelle gare precedenti: solito calcio d’angolo, Di Lorenzo perde la marcatura su Granoche che si ritrova il pallone sulla gamba destra e con un rimpallo batte Pigliacelli. 1-1 e tutto da rifare per gli amaranto. La Reggina non c’è più, il Modena lo capisce e con Burrai su punizione fa le prove per il raddoppio, che arriva puntuale sempre su calcio d’angolo, con Granoche che di testa batte per la seconda volta Pigliacelli. Gagliardi e Zanin, provano il tutto per tutto e richiamano in panchina Dall’Oglio e Dumitru ed inseriscono Foglio e Gerardi. Novellino risponde inserendo Dalla Bona per Burrai, autore di un ottima partita. La Reggina sembra non averne più ma trova il guizzo giusto, con Di Michele che si invola verso la porta difesa da Pinsoglio ma viene steso in area da Garofalo. Un arbitro normale avrebbe concesso il calcio di rigore ed espulso Garofalo per fallo da ultimo uomo, ma  Merchiori di Ferrara decide che è tutto regolare e lascia proseguire l’azione. Proprio quando sembrava finita il solito cuore di Nino Barillà, regala in mischia, il goal del 2-2, un goal che tiene ancora accesa in casa amaranto la speranza di raggiungere la zona play-out.

Category Calcio, Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!