Reggina, Alberti: “Interrompere subito la striscia negativa”

Reggina, Alberti: “Interrompere subito la striscia negativa”

Alla vigilia del match contro il Foggia, al Centro Sportivo Sant’Agata quest’oggi si è svolta la conferenza stampa di Roberto Alberti, neo tecnico della Reggina. Queste le sue parole:

Sull’avversario: “Il Foggia è una delle squadre più in salute del campionato. Incontriamo una squadra che attraversa un momento importante.”

Su Insigne: “Insigne è partito molto bene, poi ha avuto un calo fisiologico per un giovane come lui. Nel cacio, ciò che si fa nella gara precedente non conta. Ma è un ragazzo che ha dimostrato grande valore.”

Sulle potenzialità della squadra: “Forse questa Reggina non ha quelle potenzialità per stare nell’alta classfica, ma tutte le altre sono sullo stesso piano. La Reggina ha avuto delle problematiche che non hanno permesso di esprimere i valori della rosa. Io voglio che chi è fuori possa sempre essere pronto a dare una mano ai compagni. Intravedo in questo gruppo non solo i problemi, ma anche tante risorse nascoste. Ho scoperto in alcuni ragazzi caratteristiche che non conoscevo e che mi hanno sorpreso. Tutti dobbiamo concentrarci sulle due partite che ci restano. Voglio vedere una squadra che gioca serenamente, consapevole di ciò che significa indossare la maglia della Reggina. Voglio vedere una squadra che giochi da collettivo, non da singoli.”

Sulla formazione: “Il Foggia giocherà allo stesso modo. Formazione? Giusto che pensi sino alla fine che formazione posso schierare. Sono sicuro che domani faremo una grande partita, sarà la prtita dell’anno, ma al di là di giocare bene, dobbiamo fare risultato perchè contano i risultati. Noi dobbiamo sempre uscire dal campo a testa alta: voglio sempre attaccamento da parte dei miei calciatori, chi non dimostra non farà parte del mio gruppo. “Non conosco ancora bene questo gruppo per dire quale sistema di gioco è migliore. Al di là dei numeri, bisogna cercare di giocare meglio degli avversari. Sono più legato ai principi di gioco. Voglio che i miei calciatori possano leggere le varie situazioni di gioco. Il calcio è fatto di tre fasi.”

Sulla striscia negativa: “Dobbiamo interrompere la striscia negativa di risultati. È una squadra che ha varie problematiche, non è ultima a caso e non voglio alibi. Se perdiamo vuol dire che siamo stati meno bravi degli avversari. Tutti sanno che i sogni dei singoli passano dai risultati, non da altro. Ho comunque trovato disponibilità da parte dei ragazzi.”

Category Calcio, Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!