Lecce-Reggina, le interviste del dopo partita

Questo post é stato letto 24520 volte!

Di seguito le Le dichiarazioni dei protagonisti della gara tra Lecce-Reggina:

CHINI (Allenatore Lecce): “Abbiamo fatto la nostra partita meritando i tre punti ottenendo un ottimo risultato. Potevamo arrotondare il punteggio concretizzando le tante palle gol avute. Dobbiamo migliorare nel primo quarto d’ora perché anche oggi abbiamo sofferto l’inizio della Reggina, poi siamo stati bravissimi a uscire alla distanza. Nessun problema per i sostituti, Doumbia aveva solamente crampi.”



COZZA: “Abbiamo provato a fare la nostra partita per 35′, non ci siamo riusciti sprecando qualche occasione di troppo. Loro appena trovato il gol hanno sfruttato le ripartenze riuscendo a portare l’intera posta in palio. Sono sicuro che la Reggina non sarà questa. Dobbiamo collezionare punti importanti, è ora di portare qualcosa a casa. La mia squadra si è smarrita, nella ripresa il Lecce ha fatto la partita che voleva. Abbiamo avuto tre palle gol ma non riusciamo a buttarla dentro, magari se facevamo gol subito parlavamo di una partita completamente diversa. Sono rimasti troppo liberi sui calci d’angolo e su questo aspetto lavoreremo in questa mini-settimana. Aquino è rimasto fuori per un infortunio, Maimone non ha mai giocato in quel ruolo, il Lecce ha un organico ampio, io non ho una rosa vasta. Speravo Louzada potesse dare un apporto in più e ho provato a inserirlo al posto di Di Michele. Non dimentichiamo che abbiamo affrontato la squadra che, per me, è favorita per la serie B e c’è una differenza importante anche anagraficamente. Voglio vedere l’atteggiamento di avere cattiveria agonistica sotto porta, bisogna dare il 100% in campo. Su questo campo lasceranno tante squadre punti importanti, la sconfitta ci stava ma volevo vedere una prestazione diversa. Ai miei calciatori offensivi manca solo il gol sotto porta, anche Miccoli arrivava da un periodo non facilissimo e si è sbloccato. Bisogna evitare di prendere gol su ripartenze.”

Questo post é stato letto 24520 volte!

Author: Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *