Coppa Italia, Brancaleone-Bianco: 2-0

Questo post é stato letto 6490 volte!

In un caldo pomeriggio, incorniciato da una buona presenza di pubblico al debutto stagionale l’Apd Brancaleone ha superato un buon Bianco, con il risultato di 2-0 passando il turno.

La partita

Nonostante un pesante turnover applicato da Alberto Criaco con ben cinque under schierati negli undici iniziali, la partenza dei padroni di casa è stata al fulmicotone. L’undici Blu-Amaranto, ha pressato alto, manovrando con disinvoltura. Molte le azioni pericolose, tanto che al 20’un super Cotroneo (ex portiere del Brancaleone) si è superato per deviare sul palo un bolide dalla distanza del giovane Violi. Nella seconda parte del primo tempo Gli ospiti si sono resi pericolosi con un palo colpito al 31’ da Irastorza.

La seconda frazione, ha visto l’undici di casa passare al 53’ con il difensore, Nucera che ha insaccato di testa su angolo di Manganaro. Dopo cinque minuti, un inarrestabile Montero ha propiziato la seconda rete. Entrato in area avversaria, ha crossato forte e teso, trovando la deviazione del difensore Battaglia per il più classico degli autogol. Nella parte finale del match, la girandola delle sostituzioni per entrambe le parti. Da segnalare il rientro di Giacomo Tuscano nel Brancaleone dopo una lunga assenza per infortunio.

Il tabellino

Brancaleone – Bianco:2-0 Marcatori: 53’ Nucera (BR), 58’ Battaglia (autogol)

BRANCALEONE: Blefari (46’ Laganà), Galletta D., Manganaro (76’ Morabito), Romeo D. (70’ Tuscano), Candito, Nucera, Galletta G., Montero, Obinna (81’ Pelle), Romeo P. (59’ Strati). A disposizione: Scalici, Mariella, Carbone, Politanò. All. A. Criaco

BIANCO:  Cotroneo, Libri (70’ Crea), Battaglia, Orlando, Perre (75’ Spatolisano), Nicita, Stenger, Barbaro (58’ Trimboli), Scarfone, Irastorza (78’ Garibaldi), Grillo (59’ Romeo). A disposizione: Bellissimo, Maviglia. All. Trimboli

Arbitro: IDONE di Reggio Calabria 6 – Assistenti: Azzarà – Chindamo di RC

Questo post é stato letto 6490 volte!

Author: Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali anche online seguendo il calcio e la Reggina.