Cigarini: ”Applausi al nostro pubblico lo aspetto contro Monopoli”.

Questo post é stato letto 23360 volte!

La Myenergy, dopo essersi rialzata al PalaCalafiore davanti ad un Angri che recuperava Globys, pensa a preparare la prima finale della stagione: la sfida tra le mura amiche contro Monopoli, sconfitto all’InfoDrive Arena di Capo D’Orlando.

Sulla gara vinta dai neroarancio, ha parlato il tecnico Federico Cigarini. Queste le sue impressioni:

Sulla gara

 “Noi tutti, ha detto Cingarini, volevamo fortemente vincere in casa. Siamo stati molto bravi in difesa: anche a Molfetta, sono segnali importanti.La gara è stata difficile, temevo di portare la gara punto a punto, ma siamo riusciti a renderla difficile agli avversari, andando nel primo quarto avanti di tanti punti”.

“Siamo bravi ad attaccare, meno a gestire le sfide. Abbiamo cambiato tutte le rotazioni a causa degli infortuni e volevamo partire bene subito, dalla palla a due e così è stato fatto. A Molfetta, ha continuato, eravamo partiti 8 a 0 per loro. Ci è capitato spesso quest’anno di rincorrere, ma siamo ripartiti subito carichi. Complimenti a tutta la squadra”.

Sui singoli

“Bene Binelli da tre, molto bene Simonetti, Konteh bravissimo. Bene Cessel, ma deve migliorare nelle spaziature, ottimo Aguzzoli in difesa, in fase offensiva è in lieve flessione ma riprenderà presto. Complimenti a Simonetti per un 2004 non è facile affrontare questo campionato come sta ben dimostrando, riuscendoci”.

“Bene anche Maksimovic, è l’unico play in questo momento. Il pubblico deve incitarlo: nasce come guardia, si sta mettendo tanto a disposizione, con grande impegno. Ha giocato quasi quaranta minuti: doppio lavoro davvero proficuo per lui”.

Tiri liberi

“Passiamo da partite, ha evidenziato, in cui riusciamo a piazzare tutti i tiri dalla lunetta, come ad esempio vs Ragusa ad altre invece dove sbagliamo troppo, impariamo ed impareremo”.

I due gironi

“Preferisco, ha confessato coach Cingarini, non entrare nel discorso di paragone tra i due gironi, dove sicuramente noi ed Angri siamo stati la rivelazione , brave quindi le società, i roster ed i rispettivi pubblici”.

“L’altro girone è più fisico, più lento il gioco, però non ci si può esprimere se è più o meno forte. Noi possiamo competere con tutti, però dobbiamo partire mentalmente forte. Quando partiamo bene, al 90% vinciamo”.

Sul pubblico

“Complimenti e grazie al pubblico del PalaCalafiore, ha concluso, sta rispondendo alla grande “.

 

Questo post é stato letto 23360 volte!

Author: Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali anche online seguendo il calcio e la Reggina.