Calcio Violento, aggredito un arbitro di calcio a 5 nel cosentino

Calcio Violento, aggredito un arbitro di calcio a 5 nel cosentino

palloneEpisodio di violenza, nei confronti di un arbitro di calcio 5. L’indegno fatto è accaduto durante una partita ufficiale di calcio a 5 a Cetraro sabato 11 gennaio, in cui il giovane arbitro dell’Aia Emanuele Carnevale di Paola veniva  aggredito alla gola da un “calciatore” espulso dopo continue e pesanti minacce al Direttore di gara. A denunciare l’accaduto è stata la Polisportiva Acli-Sport di Bonificati, la quale ci tiene a precisare  che «dopo l’aggressione, di fatto nessuno (di entrambe le squadre) soccorreva l’arbitro che si rifugiava negli spogliatoi, da dove veniva prelevato con grande ritardo dalla Polizia che incredibilmente non accompagnava il pubblico ufficiale sportivo al nosocomio di Cetraro ma semplicemente al treno regionale delle 16,20 con il semplice consiglio di farsi visitare all’ospedale di Paola. Sul treno veniva per puro caso accolto dal segretario della scrivente Polisportiva, dal capotreno e trovava anche la solidarietà delle calciatrici di Belvedere in trasferta».

La stessa Polisportiva denuncia che «alla Stazione di Paola invece delle forze dell’ordine che avrebbero dovuto tutelarlo», l’arbitro è stato accompagnato in ospedale da amici.

L’esito del referto medico è abbastanza pesante: il signor Carnevale dovrà indossare per 10 giorni il collare, nonché visita di controllo al termine di tale periodo. Dura la reazione del presidente provinciale del Coni, Pino Abate che  ha annunciato provvedimenti di severità assoluta.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!