Calcio 5 femminile: la Pro Reggina rifila 4 goal al Castellana

Calcio 5 femminile: la Pro Reggina rifila 4 goal al Castellana

PRO REGGINA – CASTELLANA GROTTE 4-1

PRO REGGINA: 27 Cacciola, 12 Carmela Pugliese, 7 Napoli, 28 Franco, 3 Romeo, 9 Mezzatesta, 11 Politi, 20 Biondo, 21 Assumma, 23 Macri’ M. , 6 Vadala’ , 30 Mendolia. All.: Tramontana.

CASTELLANA GROTTE: 1 Del Picco, 3 Lafortezza, 8 Volpicella, 9 Corriero, 11 Intini, 12 Adone, 18 Ricupero, 20 Alba, 21 Isabel Pugliese, 22 Arcuri, 22 Biundo. All.: Panizzi

ARBITRI: Carmelo Alfano di Palermo, Nicola Raimondi di Battipaglia.

CRONO: Antonino Amedeo di Reggio Calabria

MARCATORI: 10’ 56’’ pt Pugliese (CG), 2’ 38’’ pt Romeo (PR); 16’ 36’’ st Romeo (PR), 15’ 31’’ st Mezzatesta (PR), 11’ 28’’ st Franco (PR).

AMMONITI: Napoli (PR), Romeo (PR), Mezzatesta (PR), Ricupero (CG).

ESPULSI: 2’ 14’’ pt Tramontana (PR) per proteste.

Grande prova della Pro Reggina che si è imposta al cospetto del Castellana Grotte, al termine di una partita in cui le calabresi hanno mostrato carattere epersonalità, riuscendo dopo il vantaggio iniziale delle ospiti, ad agguantare prima il pareggio e poi, i tre punti fondamentali in chiave play off.

Ritmi alti e continui cambi di fronte, hanno caratterizzato l’inizio della partita, con la Pro Reggina che ha pressato insistentemente, tentando la giocata in velocità e sfruttando le fasce, alla ricerca del vantaggio. Prima parte della gara, ad esclusivo appannaggio delle calabresi che hanno fatto girare bene palla, costruendo la manovra per la finalizzazione di Mezzatesta e compagne. Proprio quest’ultima, si è resa protagonista dell’azione più pericolosa con un tiro pericoloso da fuori. Sulla respinta dell’estremo difensore avversario, è arrivata Politi, ma non ha inquadrato lo specchio della porta.
Nel momento migliore della Pro Reggina, è giunta la rete delle ospiti con Isabel Pugliese, che complice una deviazione di Napoli, ha siglato la rete del momentaneo vantaggio. Immediata la reazione delle calabresi, con la spagnola Franco Marin che ha colpito un palo, mentre poco dopo Napoli si è lasciata ipnotizzare da Del Picco che ha alzato sopra la traversa un pallone calciato a pochi passi dalla giocatrice reggina.

La Pro Reggina non ha demorso e con lucidità, ha saputo riordinare le idee e ripartire per trovare il pareggio. Martina Romeo, si è involata sulla destra, trovando la conclusione nell’angolo basso alla sinistra del portiere.
Nella ripresa la Pro Reggina, ha dilagato, imponendo il proprio gioco e contendendo le incursioni delle avversarie. La stessa Romeo, ha bissato con una pennellata dalla distanza terminata nell’angolo alto, prima delle due reti di Mezzatesta, tiro potente e preciso e Franco Marin in contropiede, che hanno sancito il successo meritato per le calabresi.

Soddisfatto per la prova della squadra, il tecnico Tramontana, ha commentato l’arbitraggio: “Sono felice per la vittoria, perché ci ha consentito di fare un passo in avanti decisivo per l’accesso ai play off. Devo elogiare ancora le ragazze, che nonostante la giovane età, hanno dimostrato grande carattere e determinazione, riuscendo a rimettere in equilibrio la partita ed a portare casa i tre punti. Devo tuttavia, sottolineare ancora una volta, con enorme rammarico, la conduzione della gara da parte degli arbitri. Le ammonizioni e la mia espulsione ci hanno penalizzato oltremodo e potevano inoltre, condizionare il nostro rendimento in una partita fondamentale a causa di decisioni sbagliate. Sono dispiaciuto e voglio sperare che in futuro non si verifichino più tali torti. Comunque ci faremo avanti nelle sedi opportune per argomentare le nostre motivazioni”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!