Bocale-Taurianovese 2-3

Bocale-Taurianovese 2-3

ciao cicciodi Giovanni Polimeno

BOCALE: Martino 5.5, Crocè 5, De Stefano 6, Iannì 5(dal 1’ st Quattrone 5.5), Marra 5(dal 6’ st Puntureri 5.5), Leonardis 5, Cangeri 5.5, Gattuso 5.5, Putortì 5.5, Saviano 6, Artuso M. 5(dal 1’ st Catalano 5.5). A disposizione: Zito, Chilà, Cogliandro, Polito. Allenatore: Arcidiaco 5.5.

TAURIANOVESE: Colosimo 6, Barreca 6, Morabito 6, Startari 6.5, Iannello 6 , Rossetti 6, Nava 6, Paparatti 6.5, Giovinazzo 6.5, Romano 7(dal 5’ st Condrò 6) (dal 38’ st Marano sv), Carbone 6. A disposizione: Falleti, Esposito, Andreacchio, Comandè. Allenatore: Scionti 6.5.

ARBITRO: Zimmaro di Paola (Assistenti Carlizzi di Vibo V. e Maida di Soverato)

MARCATORI: 27’ pt Romano (rig. TA), 38’ pt Saviano (BO), 44’ pt Romano (TA);  21’ st De Stefano (BO), 29’ st Giovinazzo (TA).

NOTE: Ammoniti De Stefano, Saviano, Gattuso, Martino (BO), Carbone, Startari, Iannello (TA). Spettatori 150 circa. Angoli 10 – 3. Recupero: 1’ pt; 10’ st.

Si ferma al cospetto della Taurianovese di mister Scionti la striscia vincente del Bocale. Un ko casalingo che lascia l’amaro in bocca ai biancorossi di Arcidiaco, anche perché la conquista dei tre punti avrebbe permesso, con una buona dose di certezza, di staccare il biglietto per quel secondo posto conteso, da qualche settimana a questa parte, tra gli stessi bocalesi ed il Brancaleone. Dall’altro lato sorride invece la Taurianovese che grazie ai tre punti conquistati, mette in cassaforte l’obiettivo play off.

E’ un coro che si alza forte quello che precede l’avvio di gara tra Bocale e Taurianovese. A lanciarlo sono gli ultras biancorossi, tutti stretti nel ricordo commosso dell’amico Francesco Martino. «Ciao Ciccio» recita lo striscione esposto prima del fischio d’avvio. È l’ultimo saluto che i tifosi del gruppo UBC Bocale hanno voluto rivolgere al giovane pellarese scomparso prematuramente a soli 28 anni.

In campo, Bocale e Taurianovese, sin dai primissimi minuti, decidono di affrontarsi a viso aperto, tra affondi e buone occasioni da rete. Sono soprattutto gli ospiti a mostrare un certo dinamismo in fase d’attacco, tanto che ai primi giri di lancetta Giovinazzo, tutto solo in area, si lascia sfuggire una ghiotta occasione per siglare il vantaggio. Dall’altra parte anche i biancorossi lanciano qualche buon segnale, pur apparendo evidente una sostanziale difficoltà a costruire gioco e ad imporsi come nelle precedenti uscite casalinghe. Insomma un Bocale che gira solo a sprazzi, che fa l’altalena tra buone giocate e gravi disattenzioni. Soprattutto in fase difensiva. Tanto che la Taurianovese non si lascia pregare due volte per centrare il bersaglio. Il goal del vantaggio ospite arriva al minuto ventisette della prima frazione, quando Romano su calcio di rigore supera Martino. La replica di capitan Saviano e compagni non si lascia attendere e nel giro di tre minuti, prima Putortì, poi Leonardis, sfiorano la rete. Prove generali del goal che arriva al minuto trentotto. Saviano svetta in area su azione d’angolo e sigla il pari. Il Bocale comincia a crederci, ma la Taurianovese al 44’ spegne subito gli entusiasmi siglando il nuovo vantaggio. Ripartenza fulminea, difesa biancorossa in panne, e l’ottimo Romano pronto a mettere un’altra firma sul tabellino dei marcatori. Prima del rientro negli spogliatoi c’è il tempo per un nuovo contropiede giallorosso. Giovinazzo fa quasi tutto bene e per poco non regala il tris ai suoi. Parte la ripresa ed il Bocale si rende subito pericoloso con la conclusione dalla distanza di De Stefano che sfiora il palo. I biancorossi provano ad alzare i ritmi nel tentativo di riequilibrare il matche ed al minuto ventuno vengono premiati. È sempre De Stefano a provarci dai venti metri. Il  suo bolide, imprendibile per Colosimo, vale il 2-2. Gli ospiti non si scompongono e, nonostante l’uscita forzata di bomber Romano per infortunio, riescono ancora a piazzare la freccia. Un’ altra ripartenza finalizzata da Giovinazzo vale il terzo goal ospite. Il Bocale non riesce più a reagire  mentre intanto la Taurianovese si vede costretta ad un altro cambio forzato perché anche Condrò deve abbandonare il campo per infortunio. I dieci di recupero non bastano agli uomini di Arcidiaco. Finisce così. Con la Taurianovese che incassa la matematica certezza dei play off strizzando l’occhio al quarto posto e con il Bocale che recrimina per l’occasione sprecata di allungare sul Brancaleone.



Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Content Marketing in Irlanda.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!