San Lorenzo (RC), Russo all’assalto del sindaco Sapone

San Lorenzo (RC), Russo all’assalto del sindaco Sapone

Bernardo Russo

di Francesco Iriti

“Il sindaco dovrebbe impegnarsi di più a rappresentare dignitosamente la cittadinanza e non distrarsi in altre cose meno fruttuose”. Il consigliere provinciale Bernardo Russo, presente nella minoranza del comune di San Lorenzo, si scaglia contro il primo cittadino Pasquale Sapone accusandolo di “immobilismo legato ad alcune opere da realizzare nel comune sulle rive del Tuccio e su alcuni contributi erogati e poi revocati perché non utilizzati”.

Russo tuona soprattutto sullo svincolo della strada che da Marina di San Lorenzo dovrebbe condurre a San Lorenzo capoluogo. “Il contributo più importante – ha spiegato il consigliere di minoranza –è quello dello svincolo che dovrebbe sorgere a Marina di San Lorenzo. L’opera è stata deliberata l’11 dicembre 2007 destinando oltre 581 mila euro. Finalmente, il 4 febbraio 2010, la Suap ha svolto la gara d’appalto assegnando i lavori all’impresa vincitrice. Nell’autunno scorso, poi, è avvenuta la consegna dei lavori. Sono passati circa tre mesi ed i lavori non sono ancora iniziati e non si sa per quale motivo. Dovevano partire il dieci gennaio 2011 ma non si è presentato nessuno e pare che la ditta sia sul punto di rinunciare al lavoro in quanto le problematiche che ostano all’apertura del cantiere siano da addebitare al comune”.

L’arringa del consigliere Russo tocca anche altri finanziamenti come quello “da parte della provincia per la realizzazione di lavori di ripristino e bonifica dell’unico sottopasso ferroviario che consente l’accesso al Lungomare di sei mila euro stanziati il 4 aprile 2010. Tale finanziamento è stato oggi revocato. Stessa sorte è toccata ad un contributo, legato ai fondi Por Calabria, atto all’adeguamento ed all’ottimizzazione dell’infrastruttura fognaria di via Bernardino Telesio, di un importo pari a 32 mila euro e risalente al 14 luglio 2010”. Secondo Russo molti sarebbero i “disservizi” del comune laurentino. Ai già citati vanno aggiunti “il sostegno finanziario per un intervento di bonifica ambientale nella zona adiacente al torrente Agrifa nella frazione Marina erogato il 5 luglio 2010. Il 29 luglio 2010 l’ente provinciale ha erogato 10 mila euro per la bonifica e la pulizia del litorale e niente è stato fatto. In più vi sono 195 mila euro di Fondi Regionali Ex Esaro, APQ Tagiri, per mettere a regime la condotta fognaria di Chorio e San Pantaleone verso il depuratore di Marina di San Lorenzo ed anche qui tutto tace”.

Russo è un fiume in piena contro l’amministrazione Sapone anche per quanto concerne “i Por Calabria 2000 – 2006 per i quali sono stati elargiti 175 mila euro per la realizzazione di 4 impianti fotovoltaici nelle scuole di San Lorenzo capoluogo, San Pantaleone, Chorio e Marina di San Lorenzo. In questo caso gli impianti non sono stati ancora messi in funzione”.

“L’avvio di queste opere aiuterebbero l’economia e l’occupazione di un territorio che di certo non naviga nell’oro. In questi momenti difficili – conclude Russo – solo un‘amministrazione scellerata può permettersi di perdere dei finanziamenti”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!