Rosarno (Rc), anche “quote rosa” negli arresti contro la cosca Pesce

Questo post é stato letto 17910 volte!

Secondo quanto è emerso dalle indagini, nell’operazione che i militari stanno eseguendo contro la cosca Pesce di Rosarno, importante é stato il ruolo delle donne nella gestione degli affari. In particolare la presenza delle donne si sarebbe concretizzato, in particolare, nel reimpiego dei proventi delle attività illecite gestite dalla cosca, in particolare estorsioni e traffico di droga. Reimpiego che si sarebbe sostanziato, secondo quanto riferito dagli investigatori, nell’acquisizione di consistenti proprietà immobiliari che venivano intestate fittiziamente a prestanome

Questo post é stato letto 17910 volte!

Author: Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *